domenica 9 aprile 2017

Panico in studio! A La7 disinformano sul m5s ma i cittadini in studio si ribellano e guardate cosa fanno





L'Italia passa dal 73° al 77° posto nella libertà di stampa. Il resoconto annuale di Reporter senza frontiere è impietoso, peggio di noi in Europa solo Cipro, Grecia e Bulgaria. Il Bel Paese continua il suo declino anche nell'era post berlusconiana, perché di fatto in materia di asservimento dei media al poterenulla è cambiato. Anzi, siamo andati peggiorando.
Sicuramente l'invito all'astensionismo all'ultimo referendum sulle trivelle con la conseguente disinformazione dei media mainstream ha giocato il suo ruolo. Facciamo alcuni raccapriccianti esempi: conduttori del servizio pubblico, nei pochi minuti dedicati alla questione referendaria, propagandavanoche si votasse solo in 9 regioni (e di fronte all'errore ribadivano con arroganza le loro false ragioni). Spazi dei TG nazionali a totale appannaggio delle forze di maggioranza. Voci delle opposizioni mandate in onda nella notte per un finto bilanciamento temporale. Sondaggi non favorevoli al Governo mostrati in TV con grafici truccati ad arte per camuffarne il risultato (vedi immagine sopra).

12 commenti:

  1. SIETE TUTTI, UNA MASSA DI IPOCRITI VENDUTI?????????

    RispondiElimina
  2. beh o dico parolacce o le ridico,, ma queste mignotte sanno cosa dicono ?? sono anni che stiamo sopportando queste sceme, ma una di loro è capace di dirmi che casio hanno fatto di buono per il cittadino italiano in tutti questi anni ??? come si permettono di dire che i 5st non fanno niente,, siete voi che non fate niente a parte che sputtanare chi è contro di chi vi paga,, ma i deputati li paghiamo noi e non accetto queste menzogne che dicono dalla mattina alla sera e tutti i santi giorni in televisione e sempre ai stessi programmi sopratutto questo aria che tira con la pennellessa che conduce... fate schifo al mondo intero vfk

    RispondiElimina
  3. "PENTALICUM", TERZA REPUBBLICA PRESIDENZIALE, ADEGUATA ALLA UE E ALLA GLOBALIZZAZIONE MONDIALE DEI MERCATI, CONDIZIONATI DALLE MATERIE PRIME SEMPRE PIÙ SCARSE E COSTOSE.
    È visionabile su YOUTUBE in https://youtu.be/7ln8B7TSz2A
    > Questa innovativa riforma permette di recuperare credibilità politica, sicurezza interna e affidabilità finanziaria, con forte ripresa della produzione e sensibile calo della disoccupazione, evitando così futuri disordini sociali e violenze, a causa della crescente povertà.
    > L’Italia, rifondata su una Costituzione parlamentare bi-camerale di stampo comunista, ora residuato bellico fallimentare, dopo aver abrogato la stabile Monarchia con l’inganno comunista e la religione di Stato tramite il concordato Craxi-Wojtyla, ha perso la sua unità e identità storiche, mentre a causa dell’odio di classe le sue maggiori aziende sono state svendute e le migliori intelligenze continuano ad emigrare.
    > Pertanto il bel Paese è vincolato alle lungaggini delle disorganiche leggi della maggioranza, generatrici di burocrazia ostacolante le attività produttive, che l’esecutivo deve applicare fino alla loro eventuale soppressione, anche se ritenute inadeguate o dannose, senza tenere conto della accresciuta dinamicità e variabilità degli eventi nazionali, della UE e mondiali, che richiedono provvedimenti di rapida e sicura attuazione, spesso ostacolati o respinti dagli intrighi di partito o voti di scambio.
    > Conseguentemente l’Italia repubblicana è ora pervasa da corruzione dilagante, clientelismi tollerati, ladreschi squilibri retributivi nel pubblico impiego e nella RAI, disoccupazione o sottoccupazione giovanile con gravi ripercussioni sulle future nascite, mentre i vari Tribunali politicizzati, giustificati dalla Costituzione composta da 139 articoli e 18 disposizioni transitorie, condizionano pesantemente i provvedimenti governativi necessari al buon funzionamento dello Stato.
    > Con questa innovativa riforma apolitica tutte le Regioni vengono accorpate in sole 5 Macro Regioni (Nord, Centro, Sud, Sicilia, Sardegna), suddivise in distretti amministrativi esecutivi ad esse subordinati senza eleggibilità politica, gestibili a distanza mediante i sistemi informatici.
    > Inoltre la conduzione dello Stato diventa efficiente e rapida, mentre buona parte delle sue costose e ipergarantiste istituzioni collegiali vincolate alla Costituzione vengono soppresse (Provincie, Prefetture, TAR, Consiglio di Stato, Corte Costituzionale, Consiglio superiore della magistratura, Camera dei deputati e Senato della Repubblica), e con esse anche gran parte della soffocante e costosa burocrazia, che frena notevolmente la governabilità e lo sviluppo attuale e futuro dell’economia.

    RispondiElimina
  4. Quello che noto io e' la malvagita' degii occhi della bocca e delle orecchie di questi "politici" invitati dalla la7 in un pubblico dibattito e manifestarsi come in una trincea da guerra civile occupandola e fatta divenire gioco al massacro in casa loro....per me equivale a una offesa e infamia in class action.

    RispondiElimina
  5. Hanno una paura fottuta del M5S. E cercano in tutti i modi di screditarlo.

    RispondiElimina
  6. FORZA 5 stelle SEMPRE
    ... AVANTI così!!Il resto è feccia ed è storia!!@!FACCIAMOLI pentire di avere ridotto l'italia ad uno stato spaziatura dell'Europa.

    RispondiElimina
  7. due puttane in dialogo, ancora per molto ne abbiamo ??

    RispondiElimina
  8. hanno paura comprensibile,con il movimento al governo verranno annientati tutti.forza e avanti tutta, per la piu" grande storia D"ITALIA M 5 *****

    RispondiElimina
  9. hanno paura comprensibile,con il movimento al governo verranno annientati tutti.forza e avanti tutta, per la piu" grande storia D"ITALIA M 5 *****

    RispondiElimina
  10. SONO PATETICI E RIDICOLI , CONDUTTORI DI REGIME E OSPITI DIFFAMATORI PROFESSIONALI , ORMAI HANNO PERSO OGNI CREDIBILITÀ , OGNI LORO AFFERMAZIONE È UN FALSO ARTIFICIOSAMENTE COSTRUITO CONTRO I CITTADINI ONESTI E A FAVORE DELLA CASTA MAFIOSA ... LASCIAMOLI SFOGARE NE HANNO ANCORA PER POCO , HO EMIGRERANNO OPPURE SARANNO COSTRETTI A LAVORARE PER LA PRIMA VOLTA IN VITA LORO . W IL M5S

    RispondiElimina
  11. non li ascoltiamo piu'. ora sono ignorati. è molto peggio che essere schifati.

    RispondiElimina