martedì 11 aprile 2017

ULTIM'ORA - NOTIZIA DRAMMATICA: PUÒ SCOPPIARE DAVVERO LA GUERRA. LA MOSSA DI USA E COREA FA TREMARE IL MONDO

Duro avvertimento della Corea del Nord a Washington, dopo che gli Stati Uniti hanno deciso di muovere una portaerei verso la penisola coreana. "Adotteremo le più forti contromisure”
Pyongyang minaccia "catastrofiche conseguenze" in risposta ad ogni ulteriore provocazione americana, definendo "oltraggiosa" la decisione Usa di dispiegare navi militari nella penisola coreana. L'invio nell'area della portaerei americana a propulsione nucleare Uss Carl Vinson e della sua flotta di navi da guerra, dimostra come "le sconsiderate azioni statunitensi per invadere la Repubblica Popolare Democratica di Corea abbiano raggiunto una fase seria", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri di Pyongyang, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa del regime, Kcna.
L’avvertimento della Corea del Nord
Pyongyang "è pronta a reagire ad ogni scenario di guerra desiderato dagli Usa, è stato il monito. Il portavoce del ministero degli Esteri della Corea del Nord ha citato, in particolare, il rifiuto di Washington di escludere un raid preventivo contro le basi missilistiche di Pyongyang per il suo programma nucleare. "Per rispondere alle provocazioni prenderemo le contromisure più dure - ha avvertito il portavoce coreano - in modo tale da poterci difendere con una potente forza d'armi".

FONTE: SKYTG24


14 commenti:

  1. Farà la fine di saddam e gheddafi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con gli scudi spaziali puntati sulla loro isoletta,non faranno in tempo neanche a respirare,i coreani!"!! am davvero questo suicida pensa di poter far decollare un solo missile da quel casso di nazione?? sta portando il suo popolo verso il disastro totale,sta condecendo i coreani verso un massacro di massa,perche' questo succedera'.....

      Elimina
  2. non è bastata la lezione del viet nam ......

    RispondiElimina
  3. Perché, l'Afganistan?questi americani che si sono arrogati il ruolo di spazzini del mondo sono i veri guerrafondai, dove vanno loro dapertutto morte e distruzione, per gli interessi delle lobbies del petrolio dei mercanti di armi,e delle multinazionali che depauperano i vari stati arraffando minerali pregiati, con la connivenza dei dittatori fantocci che loro insediano in quegli stati e dei giverni europei che fanno da sponda agli Stati Uniti in qualsiasi folle impresa questi intraprendano, vedi Governo Gentiloni,allineato anzi plaudente le iniziative di un folle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. É proprio vero....
      Vorrei tanto che gli butasse un paio d'atomiche!!!!
      Sono certo che gli americani si calmerebbero un pó!!!!

      Elimina
  4. Non è un problema di tifo per l'una o per l'altra parte, non lo farei neanche se la Cina o la Russia o meglio ancora la Francia fossero interessate al teatro di guerra, una eventuale escalatio militare rappresenta la più grande sconsideratezza e perdita di dialogo di questo secolo oltre che di questo millennio, il che sarebbe grave ed imperdonabile per le potenze sopra citate.

    RispondiElimina
  5. Perche’ l’Europa sta sbagliando?

    Viviamo in un mondo di confusione dove vecchi principii e modi di agire al livello internazionale non hanno piu regole ma sono basati soltanto su interessi politici, economici e militari…dove atti bellicosi vengono intrapresi solo perche’ una nazione ha il potere di farlo. Ci troviamo davanti ad una persona, Trump, che non e’ soltanto imprevedibile ma che con nessuno approvo dal suo congresso e dalle Nazioni Unite e senza dichiarare un atto di guerra aggredisce uno stato sovrano come la Siria e anche capace di cominciare una guerra contro la Nord Corea
    La maggior parte dei politici Europei, da Hollande, Merkel, Gentiloni, May e non li nomino tutti, sostengono questi atti di aggressione. Questi sono le stesse persone che tre settimane fa’ non hano detto una parola sui bombardamenti americani e britannici sul genocidio di 150 persone a Mosul, tra cui donne e bambini. Dov’erano i “cuori” di Trump e compagnia in quella occasione. Nello Yemen, gli USA e la famiglia dei Saudi da anni stanno conducendo una guerra di genocidio ed il mondo rimane in silenzio.
    E’ possibile che il mondo politico si e cosi’ sbilanciato che non sanno piu’ agire correttamente e che vedono tutto in uno spettro di interessi nazionali e commerciali? Perche’ i signori di cui ho menzionato i nomi sopra si lavano le mani in qualsiasi situazione e sostengono azioni unilaterali? Perche’ abbiamo costituito l”ONU se questo poi non conta? Hanno dimenticato che cosa significa la parola democrazia?
    La rottura di legge internazionale dovrebbe essere la fonte primaria della loro politica e mettere a disagio chiunque la trasgredisce invece abbiamo visto applausi e lodi verso un atto di guerra dove coinvolge anche la Russia e preoccuparci moltissimo dalle sue reazioni. Invece di calmare le acque questi signori fanno piu’ danno associandosi ad un presidente totalmente imprevedibile.
    Dare l’approvo a Trump gli farebbe capire che questo tipo di azione puo’ diventare una norma e chissa a quante azioni bellicose potrebbe portarci, vedi i recenti commenti sulla Nord Corea, una nazione che ha un arsenale nucleare e che non avrebbe esitazioni ad usarli per difendersi. Se applaudiamo un presidente che vuole portare l’economia mondiale al protezionismo e all’isolazionismo e alle guerre gia’ con le navi presenti nella penisola Coreana che messaggio gli danno?

    Signori politici, vi chiedete perche’ Trump non ha chiesto all’ONU di verificare se l’uso di armi chimiche e’ stato veramente condotto dall’aeronautica Siriana e poi agire secondo l’esito? Vi ricordate bene come Blair e Powell si presentarono all’ONU con prove false e bugie per andare in guerra in Iraq? Allora, c’era gia’ una commissione dell’ONU guidata dallo Svedese Hans Blix che dopo mesi di investigazioni contradisse il pretesto di George Bush sull’esistenza di armi di distruzione di massa, e avevamo la Francia con Chirac e la Germania con Schroder che si opposero alle azioni bellicose di Bush con principii giusti, ma oggi proprio niente...tutti d'accordo.

    L’attacco in Siria e’ un atto di guerra e tutte le speculazioni del mondo non possono e non devono diminuire la severita’ di questa azione bellicosa ed al pericolo globale che potrebbe portare. Aggiunto ad una classe politica Europea che si allontana da principi sani e democratici ci fa solo impaurire e diventare cinici nel loro confronto e nella politica in generale.

    Tutto sommato abbiamo gli ingredienti dove tutti i partecipi al conflitto hanno interessi opposti e dove nessuno vuole cedere....ma il ruolo dell’Europa dove’ sta? Perche questa classe politica non e’ capace di portare un discorso per terminare il conflitto quando allo stesso tempo spende miliardi per accommodare l’esodo di milioni di Siriani. L’unione Europea dovrebbe esercitare un ruolo indipendente e riuscire a trovare una soluzione ma invece non fa altro che lasciare fare agli Stati Uniti tutte le decisioni e poi anche facilitarne e lodarne le sue azioni bellicose...




    RispondiElimina
  6. Oggi una guerra fra grandi potenze non porterebbe a nessun vincitore.
    "La terza guerra mondiale sarà nucleare, la quarta con i bastoni"
    Cit.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che tu abbia proprio ragione.......e mi da una grande tristezza ! Se usassero i soldi spesi per migliorare la vita sulla terra....ne avremmo anche troppi ! Ma loro cercano solo guerre....guerre...guerre...Non sono mai sazi di potere !

      Elimina
  7. Ancora a parlare del nucleare... è una tecnologia vecchia.... Chissà cosa altro avranno di ancora più spaventoso.... La Cina un mesetto fa disse agli USA che se dovesse diventare pericolosa farebbe bene a imbottirsi di nucleare perché farà scomparire gli Usa dalla faccia della terra. Detto questo la democrazia non è mai esistita (forse un po ai tempi dei greci) ma non di certo quella che conosciamo noi. Una democrazia rispetta il proprio popolo non lo massacra.

    RispondiElimina
  8. La via del Cuore è smarrita definitivamente e da un bel pezzo, anche se santi, artisti e anime sensibili hanno cercato per millenni di educare e trattenere l'umanità "distratta" preda delle sue mille debolezze, in corsa oggi verso l'ultimo precipizio. A causa del silenzio dei cuori non rimane altro che spregevole, la parte peggiore di noi, egoismo, odio e sopraffazione. Il mondo dei Caino ha prevalso, rassegniamoci e non ne rimarrà traccia ! speriamo solo in un nuovo mondo che verrà, la terra promessa degli uomini puri di cuore, ma lo sarà soltanto per quei pochissimi che allo scempio che sta per accadere forse sopravviveranno !

    RispondiElimina
  9. ma scusate come si fa a sooportare tale minaccie di questa corea da anni senza che nessuno interviene aspetiamo prima il peggio io dico che gli americani anno raggione quando prima anno invitati agli altri a trovare un accordo e nessuno stato se ne fregato

    RispondiElimina