mercoledì 5 aprile 2017

Condannato a morte. La "bomba" su Napolitano: il racconto della notte in cui ha ammazzato Renzi

Marco Travaglio: "Il giorno in cui Giorgio Napolitano ha condannato a morte Matteo Renzi"

Nel giorno dell'assemblea che potrebbe cambiare la storia del Pd, Marco Travaglio, dalla prima pagina del Fatto Quotidiano, si dedica a riscrivere la storia di quel Matteo Renzi che, oggi, vuole smembrare il partito. Nel dettaglio, ricostruisce il giorno in cui l'ex premier firmò la sua condanna a morte (politica), sulla quale c'è la firma di Giorgio Napolitano. Il giorno in cui, di fatto, anche Travaglio mutò radicalmente idea sull'ex rottamatore, verso il quale, agli esordi, aveva toni assai più concilianti.
Il nastro si riavvolge fino al 21 febbraio 2014, quando Renzi varcò il portone del Colle con la lista dei ministri del suo primo governo. Lista dei ministri che fu stravolta da Napolitano. L'allora presidente della Repubblica non solo eccepì sulla nomina di Maria Elena Boschi, che a suo parere aveva troppa poca esperienza, ma cancellò Guido Tabellini dall'Economia dove impose Pier Carlo Padoan; poi impose alla Giustizia Andrea Orlando pur di non vedervi Nicola Gratteri; infine cassò anche Michele Emiliano al Mezzogiorno, lo stesso Emiliano che ora contende a Renzi il Pd e che, se fosse stato al tempo entrato al governo, forse oggi non muoverebbe simile guerra.
Insomma, in quell'occasione Napolitano impose la sua linea e il suo programma a Renzi, suggerendogli la via per "tagliare fuori i barbari populisti e far governare l'Italia non da chi prende i voti, ma da chi decidono lorsignori nelle segrete stanze di Roma, Bruxelles e Francoforte", scrive Travaglio. E ancora: "Renzi accettò e in quel preciso istante firmò la sua condanna a morte (politica)".

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/12308626/marco-travaglio-giorgio-napolitano-ha-condannato-a-morte-politica-matteo-renzi.html

3 commenti:

  1. Napolitano non lascia traccia alla Pertini . Anzi...

    RispondiElimina
  2. Vuol dire che non ha personalità e che non vale nulla

    RispondiElimina
  3. se il governo cade.. la mia paura è che metteranno un'altro premier abusivo speriamo di nooooooooo

    RispondiElimina