lunedì 15 maggio 2017

L'HANNO BECCATO! TIMBRAVA E ANDAVA VIA. GUARDATE CHI HANNO ARRESTATO..

Il gip del tribunale di Tivoli Alberto Caperna parla senza mezzi termini di «modalità d'azione gravi e obiettivamente allarmanti, soprattutto perché poste in essere con assoluta sfrontatezza». Il destinatario di queste considerazioni inserite nell'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è il comandante della polizia municipale di Fonte Nuova, sulla Nomentana, Carlo Rinaudo, al quale il provvedimento è stato notificato ieri mattina dai carabinieri della compagnia di Monterotondo. 

L'ufficiale dei vigili urbani, di 63 anni, già in forza a Mentana, è accusato di truffa ai danni dello Stato, peculato falsità di pubblico ufficiale in atti pubblici. Un furbetto in divisa - secondo i carabinieri - incastrato inizialmente da un servizio de «Le Iene» andato in onda nell'autunno scorso: per un mese circa il comandante, un maggiore, responsabile dal 2012 degli uffici di via Machiavelli (con un reddito attorno ai 40 mila euro all'anno), è stato seguito con le telecamere durante gli spostamenti dalla sua abitazione alla sede dei vigili - anche quella distaccata nella frazione di Santa Lucia -, nonché in altre situazioni segnalate con una denuncia anonima giunta nella redazione della trasmissione di Italia Uno: Rinaudo è stato ripreso mentre, dopo aver timbrato di pomeriggio l'entrata con il badge si servizio, usciva subito dagli uffici per recarsi a casa dove rimaneva fino a sera quando si ripresentava al lavoro ma solo per timbrare l'uscita. (Continua su Corriere.it

Photo by fabiolopiccolo:

8 commenti:

  1. Un popolo di gente poco seria assunta politicamente in mille rivoli di uffici pubblici nelle varie amministrazioni,con scarse competenze , ma con tanti diritti e pochi doveri ! Questa è l'Italia che costa sul bilancio nazionale montagne di soldi con scarso senso di responsabilità,dimostrato con l'uso et abuso del cartellino !!!

    RispondiElimina
  2. un pubblico ufficiale che manca cosi sfacciatamente alle sue funzioni esonero è niente pensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gli davano solo 40.000 euro che cosa volevate di più ?

      Elimina
    2. Sonda d'accoro con TURNI (all'infinito)

      Elimina
  3. L' UNICA COSA CHE MI SORPRENDEREBBE IN QUESTO PAESE , SAREBBE LEGGERE QUALCOSA CHE FUNZIONA. DI POSITIVO! NESSUNO E' ESENTE DA CRITICHE.....

    RispondiElimina
  4. maledetto bastardo,niente pensione per questo disgraziato e sequestro dei beni immobili per rientrare degli stipendi elargiti in modo illecito

    RispondiElimina
  5. Ormai niente fa notizia. quando devono fare le multe, non so il perchè, ma i vigili sono sempre presenti. In questo caso, bisogna mandarlo a casa e far restituire tutto quello guadagnato illecitamente, soldi che provengono dalle nostre tasche.

    RispondiElimina
  6. allora sono stati comessi delle violazioni sia da parte delle iene ,che da parte dei carabinieri lo statuto dei lavoratori al riguardo vieta che investigatori privati o pubblici seguano una persona che sia sospetta di irregolarità violare una norma per farne rispettare un altra viola la costituzione e il diritto del individuo,al di la che va fatto chiarezza comunque va seguito il giusto iter manteniamo un esercito di fannuloni a Roma e nessuno li va a disturbare iene comprese a gia scusate non si puo mordere la mano del padrone la legge va applicata a chi la deve rispettare e va obbligata a chi la promulga i vecchi maya davano la pena a chi la doveva rispettare e il taglio della testa a chi la promulgava quindi chi controlla i controllori una felice giornata

    RispondiElimina