lunedì 29 maggio 2017

QUESTA NOTIZIA DEVE FARE IL BOTTO: ECCO COSA HANNO SCOPERTO SUL FRATELLO DI ALFANO!

Della carriera lampo del fratello di Alfano alle Poste ne avevamo parlato in un altro articolo: 200mila euro all’anno senza mai firmare un documento.
Niente male, soprattutto se hai conseguito una laurea triennale in Economia a 34 anni.
Ma c’è di peggio, tant’è che la Finanza ha voluto vederci chiaro: Alessandro Alfano risulta il più pagato e quello che lavora di meno; il più giovane ed il meno qualificato.
Ne parla Giuseppe Scarpa su Repubblica:
“L’ascesa da supermanager in Poste di Alessandro Alfano – laurea triennale in economia conseguita a 34 anni – è tutta una contraddizione. Ne sono certi anche i finanzieri del gruppo valutario che nei giorni scorsi hanno depositato alla Corte dei Conti (il pm è Massimo Perin) l’informativa finale sul caso dell’assunzione di “Alfano jr”, 41 anni, fratello dell’attuale ministro degli Esteri Angelino Alfano. Alfano jr è il più pagato tra i dirigenti del suo stesso livello. In media percepisce il doppio dei suoi colleghi. Quando è stato assunto in Postecom, nel 2013, ha firmato un contratto da 160 mila euro lordi. All’epoca i due suoi omologhi, più anziani, con più esperienza e curriculum – una sua collega ha una laurea in architettura al Politecnico di Milano col massimo dei voti – percepivano 90 e 80 mila euro lordi l’anno”.
Il problema, però, prosegue Scarpa, è che l’ascesa dello stipendio del fratello di Alfano non si è bloccata qui, nonostante non si sia distinto per essere uno stacanovista:
“Alessandro nel giro di 4 anni, passando da Poste Tributi è approdato nel 2016 direttamente in Poste. Ad ogni passaggio lo stipendio è lievitato fino a toccare quota 200mila euro lordi. Anche in questo caso i suoi sette colleghi, tutti più anziani con qualifiche da ingegneri, dottori in legge e con più anni di esperienza guadagno meno del fratello del ministro. Qui la forbice va da un minimo di 81 mila euro lordi per il più giovane, classe ‘71 laurea in ingegneria civile conseguita a 28 anni, a un massimo di 120 mila euro lordi l’anno per un altro dirigente sempre ingegnere di 55 anni”.
E poi c’è un’altra anomalia, conclude Scarpa:
“Alessandro quando era maxi dirigente in Postecom aveva sotto di lui un unico dipendente. Impiegati che poi sono aumentati nel tempo, fino ad arrivare ai 39 che adesso il fratello del ministro dirige in Poste”.
Tutti aspetti su cui la Finanza farà chiarezza.

Fonte: https://www.silenziefalsita.it/2017/02/25/fratello-di-alfano-guadagna-il-doppio/

15 commenti:

  1. Chi ha santi in corte fa sempre buona morte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che finché non ci si potrà fare mai nulla perché siamo in Italia e l'Italia si sa è un popolo di ladroni che come infila il dito si tira dentro pure il braccio abbiamo la nomina di Italia mafia ed anno perfettamente ragione a classificati cosi l'Italia e veicolata solo dalla mafia che lavora sotto sotto e noi non potremo mai combatterla possiamo stare qui a scrivere per decenni ma solo questo possiamo fare perche non siamo un popolo unito è brutto a dirlo ma purtroppo è così l'unica cosa che ci rimane da fare è andare dove ci sono i cosiddetti paradisi fiscali

      Elimina
  2. bella banda di imbroglioni e ladri

    RispondiElimina
  3. La Sicilia è martirizzata da queste facce di culo che imbrogliano il popolo e la moralità nazionale! Ancora per poco ne hanno... Alfano scomparirà dalla scena politica italiana, perchè non raggoiungerà MAI il 5%. E dopo dovrà trovarsi un posto per se stesso!

    RispondiElimina
  4. La Mafia più
    pericolosa è quella che si annida nel Parlamento italiano, questi porci ormai non sanno nemmeno cos'è la dignità, il rispetto, l'umiltà, sono semplicemente dei BASTARDI

    RispondiElimina
  5. L'importante che lo sbattono in galera a continuare ad aumentarsi lo stipendio

    RispondiElimina
  6. Tutta gente con cui allearsi (Angelino)
    Vero......Renzo....???

    RispondiElimina
  7. Renzo = Renzi
    Ogni tanto i telefoni scrivono come vogliono.

    RispondiElimina
  8. forse che il mondo va alla rovescia io sapevo che i somari sono i meno pagati. Chissà forse è un cavallo travestito da somaro

    RispondiElimina
  9. Certo che non farà niente, suo fratello come lui e un grande ladro. Tu pensi che questo pezzo di merda farà mai un giorno di carcere. Ma quando mai. Io penso che verrà promosso con un stipendio più alto...

    RispondiElimina