lunedì 9 maggio 2016

Rai, segnatevi questi data: il 16 maggio cosa fare per non pagare il doppio canone

Abbiamo solo una settimana di tempo per non pagare il canone Rai due volte: la data ultima per presentare il modello necessario è quella del 16 maggio.  L’idea di far pagare il canone con labolletta elettrica ha aperto a una serie di problematiche. L’idea si basava – come spiega Il Sole 24 ore – sull’equazione (forse troppo semplicistica)  una famiglia = una bolletta elettrica = un televisore in casa. Le società elettriche dovranno caricare snelle bollette di luglio 2016 la prima tranche del canone con il 50-60  per cento dell’importo del canone.   Da qui quindi la necessità di compilare il modulo che spieghi la propria situazione. Per aiutare i contribuenti, l’Agenzia delle Entrate  sul sito www.agenziaentrate.gov.it ci sono anche tutti i modelli e le istruzioni)  e una serie di casi concreti con faq ed esempi di compilazione.
I casi -  Il caso classico in cui non va presentata nessuna dichiarazione è quello di una famiglia con una sola bolletta elettrica intestata a uno qualunque dei membri e nessun'altra casa di proprietà o bolletta intestata. Oppure, quando marito e moglie appartengono alla stessa famiglia anagrafica ma la bolletta è intestata al marito mentre la moglie ha sempre pagato il canone: questo sarà addebitato automaticamente solo sulla bolletta elettrica intestata al marito, senza nessuna dichiarazione sostitutiva. Poi, se chi paga ha anche seconde case con bollette a lui intestate, non dovrebbero esserci problemi.
Come fare - La dichiarazione si può fare online solo attraverso Entratel o Fisconline per chi già possiede l'abilitazione (per averla ci vogliono 15 giorni, a meno che non si vada agli sportelli) oppure anche con la posta elettronica certificata. L' agenzia delle Entrate ha predisposto altri due modelli di dichiarazione di esenzione, per i contribuenti ultrasettantacinquenni con redditi bassi (non oltre 516 euro per 13 mensilità) e per i contribuenti esonerati dal canone Rai per convenzioni internazionali: agenti diplomatici, funzionari o impiegati consolari, funzionari di organizzazioni internazionali, militari e personale civile non residente in Italia, stranieri e appartenenti alle forze Nato di stanza nel nostro Paese. Questi potranno presentare via posta la dichiarazione sostitutiva insieme aun documento di riconoscimento ancora valido entro il 23 maggio.

FONTE: www.liberoquotidiano.it

2 commenti:

  1. Ma io non ho mai avuto televisione,perchè non mi piace sentire i bla bla bla.devo pagare? non ho mai pagato il canone rai perché non ho mai avuto televisione che fare?

    RispondiElimina
  2. Io l'autocertificazione l'ho spedita a febbraio alla RAI sportello sat ma senza fotocopia del documento di riconoscimento a febbraio in rete non era specificato...pensate che vada bene ugualmente?

    RispondiElimina