lunedì 23 maggio 2016

TERREMOTO PD! Inchiesta petrolio. Altro ministro del governo davanti ai giudici. Trema Renzi

Potenza, inchiesta petrolio: Delrio sarà ascoltato dai magistrati

Il caso petrolio a Potenza va avanti con le inchieste dei magistrati. Adesso nel capoluogo lucano sarà ascoltato un altro ministro del governo Renzi, il titolare dei Trasporti, Graziano Delrio

Il caso petrolio a Potenza va avanti con le inchieste dei magistrati. Adesso nel capoluogo lucano sarà ascoltato un altro ministro del governo Renzi, il titolare dei Trasporti, Graziano Delrio. Il ministro verrà ascoltato domani come persona informata sui fatti dai Pubblici ministeri di Potenza che guidano l'inchiesta. Al faccia a faccia in procura parteciperanno per la Procura di Potenza, il procuratore caopo Lugi Gay, il procuratore aggiunto Francesco Basentini e il pm Laura Tassi. Ma nel pool di magistrati saranno presenti anche il pm della Direzine Nazionale Antimafia Elisabetta Pugliese e il dirigente della squadra mobile del capoluogo lucano, Carlo Pagnano.

Di fatto i magistrati che ascolteranno Delrio sono gli stessi che hanno già ascoltato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti e il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, anch'essi ascoltati come informati sui fatti. La deposizione di Delrio riguarda le presunte pressioni ricevute dallo stesso ministro da parte del vicepresidente di Confindustria, Ivan Lo Bello, per riconfermare l'avvocato Alberto Cozzo come commissario dell'Autorità portuale di Augusta.

Fonte: www.ilgiornale.it

6 commenti:

  1. DEVONO PAGARE PER TUTTO IL MALE CHE CI STANNO FACENDO, E PAGHERANNO!!!

    RispondiElimina
  2. L'illegalità di questo governo, rasenta l'assurdo ed il demonico! Demonico nel senso di criminale alla massima potenza!

    RispondiElimina
  3. pd uguale partito ladroni!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. MANCANO SOLO I MAGISTRATI CHE SI OCCUPANO DI PEDOFILIA AHAHA

    RispondiElimina
  5. almeno per ora, questo governo non sorprende più

    RispondiElimina
  6. I fatti degli ultimi decenni la dicono lunga quindi avanti con i cinque stelle siamo sempre con voi comunque !!!

    RispondiElimina