mercoledì 5 luglio 2017

SCOPERTA CLAMOROSA DEL M5S SUL COSTO DELLA BENZINA! ECCO COME CI FREGANO A LORO PIACIMENTO POLICI E LOBBY.

"Il prezzo del petrolio continua a scendere mentre quello della benzina rimane alto. Perché?
Per l’ennesima promessa del governo non mantenuta: l’anno scorso aveva detto che avrebbe cancellato le accise sulla benzina.
E invece no. Paghiamo ancora le guerre di 50 anni fa, emergenze finite con soldi mai arrivati. E il prezzo della benzina rimane alto. Tanto al governo che importa? A pagare sono solo i cittadini.
Ne abbiamo chiesto ragione al governo e la risposta ricevuta stamattina in Aula è stata sconcertante! Secondo il sottosegretario Baretta il prezzo finale non è influenzato dalle accise.
Ma il governo pensa che ci beviamo le sue frottole?

Questa bugia andasse a raccontarla a Renzi. È stato lui a promettere la riduzione delle accise.
Chi viaggia in Europa si accorge subito della differenza di prezzo dei carburanti. Non è che sono più bravi nel resto del Continente, è che da noi le accise incidono per il 70% sul prezzo finale. Checchè ne dica il sottosegretario. 
Insomma, il solito balletto di balle e irresponsabilità sulla pelle dei cittadini. Tanto al governo che importa? A pagare sono sempre i soliti. Cioè noi." Michele Dell’Orco, portavoce M5S Camera






 


3 commenti:

  1. Ma non si potrebbe essere più seri? Mi scusi ma se Vi abbiamo votato per pubblicare notizie ultra note facendole passare per scoperte del M5S a mio giudizio ci stiamo riempendo di ridicolo. Inoltre Le comunico che la prima accise che è attualmente ancora in vigore risale al 1935 per la guerra d'Abissinia.

    RispondiElimina
  2. Ma il problema,signor Sergio non è pubblicare notizie già note ma quante persone in Italia sono a conoscenza della truffa che cade sulla testa degli italiani.

    RispondiElimina