giovedì 6 luglio 2017

CLAMOROSO! La soffiata: Mattarella ha già deciso. Cade Gentiloni? Chi farà il premier

Bisignani: "Sergio Mattarella e il suo piano per Romano Prodi premier"


A svelare l'inquietante piano segreto di Sergio Mattarella ci pensa Luigi Bisignani, L'uomo che sussurrava ai potenti, uno che di politica e palazzi sa sempre molto e molto in anticipo. Dalla prima pagina de Il Tempo, lancia l'allarme: "Ci aspetta un'estate da incubo, con nuovi mostri e vecchi fantasmi in arrivo". Quali vecchi fantasmi? Presto detto: Romano Prodi, per il quale "si sono messi di nuovo in movimento i vecchi poteri forti, pronti a giocare attorno a lui l'ultima battaglia per la propria sopravvivenza". Una battaglia che per inciso il Quirinale avrebbe sposato. Secondo Bisignani, per Prodi si muovono "i banchieri Giuseppe Guzzetti e Giovanni Bazoli, ma anche Carlo De Bendetti con i suoi giornali, e qualche apparato forte in Russia, Cina e Francia, di cui Prodi è stato sempre un ambasciatore molto sensibile".

Si muovono, ma per che cosa? Ed eccoci all'incubo: brigano per riportarlo al governo, in veste di premier. Secondo Bisigani, "approfittando della frettolosa legge elettorale" lo scenario è drammaticamente possibile. Il punto è che con assoluta probabilità, dopo le elezioni, non ci sarà una maggioranza. Altrettanto probabile, come partito di maggioranza relativa potrebbe spuntarla il M5s, che dunque inizierebbe un giro di consultazioni e che potrebbe trovare i numeri per governare soltanto in un'alleanza con la Lega Nord (che però Matteo Salvini in un'intervista a Libero esclude) e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni. Ma, avverte Bisignani, "se questo disegno non andrà in porto, il capo dello Stato potrà chiamare una figura carismatica, come Prodi appunto, capace di una alleanza tra vecchi cattolici, annidiati un po' ovunque, la sinistra di Giuliano Pisapia e compagni vari".

Insomma, per Bisignani il rischio di un nuovo governo dei professori, una sorta di riedizione della catastrofe firmata Mario Monti, è più che possibile. Infine, il faccendiere suggerisce a Matteo Renzi e Silvio Berlusconi una via d'uscita, una soluzione per evitare il ritorno del Mortadella: "Perché dopo l'approvazione della legge elettorale, non smettono di fare gli amanti clandestini e si sposano sul serio dando vita al Partito della nazione che potrebbe tentare di vincere a viso aperto? Forse così la volta che si governa davvero e si mette fine una volta per tutta a questa lunga stagione dell'incertezza", conclude.

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/12404490/luigi-bisignani-sergio-mattarella-piano-romano-prodi-premier-tecnico.html

13 commenti:

  1. L'unica cosa da fare è creare un asse forte con la Meloni e Salvini per scardinare questi vecchi arnesi che ancora resistono e non vogliono.arrendersi. È tempo di lavorare per questa Italia ridotta all'osso affossata dall'invasione di africani chiamati a frotte per sostituire noi italiani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica cosa da fare è sperare che gli elettori non perdano tempo a rivotare la solita gente.

      Elimina
    2. quindi un asse forte con chi,facendo finta di riciclarsi,ha contribuito insieme a questi vecchi inutili catorcia ditruggere il nostro paese??? cara antonella,vota il down,sien'tamme',a NOI il voto di gente che la pensa come te(warning troll detected??) non serve,non ci interessa proprio...

      Elimina
  2. Al punto in cui siamo non credo che abbiamo più alcuna speranza, l'uscita dall'euro ci poteva salvare ma i media ci hanno fatto credere che sarebbe catastrofe, siamo fregati e destinati a finire come la Grecia, la catastrofe è cominciata già da tempo, con tutti i tagli al welfare che ci sono stati in questi anni e col debito pubblico che continua ad aumentare è palese che per l'Italia è la fine. Dite ai vostri figli di crearsi un avvenire all'estero che qui c'è avvenire solo per africani low cost.

    RispondiElimina
  3. Anche io sono d'accordo con una alleanza con la lega altrimenti da soli moriremo all'opposizione e in pochi anni spariremo dalla storia

    RispondiElimina
  4. Prima di andare via per sempre, questi sinistrossi saranno capacissimi di dare fuoco alle polveri, come disse Pietro micca, e se va bene, saranno capaci di lasciare l'Italia completamente con il culo per terra, con una patata bollente in mano più grande della luna!! A chi avrà vinto le prossime elezioni!

    RispondiElimina
  5. Classe politica marcia e corrotta.
    Auspico un successo devastante del M5S e tanta gente a casa (o in galera!!) piuttosto che a riscaldare gli scranni del Parlamento e a gonfiarsi le tasche con i soldi delle tasse della povera gente.
    L'emergenza lavoro in Italia è drammatica e questi pensano ancora ad aumentare l'età pensionabile. Quota 100 con un minimo di 62 anni di età e l'Italia riparte alla grande!!!

    RispondiElimina
  6. Forsre dirò una sciocchezza, Ma se il M5S non ce la dovesse fare deve allearsi con la Lega, nonostante quanto stia dicendo Salvini. Il richio che quel (non oso definirlo perché sarebbe un insulto pericoloso) tale che ci portato nel devastante euro originario delle parti dove si produce la mortadella, torni a governare c'è e, poveri noi, se accadrà, andremo più in basso della Grecia.

    RispondiElimina
  7. questo è il mio unico commento da quando seguo M5S: stiamo solo perdendo tempo,se vuoi pulire il posacenere non devi soffiarci dentro ma devi capovolgerlo. non ho votato più per molti anni, ho ripreso da quando c'è il M5S. e a loro dico che non si può più aspettare, bisogna fare presto,bisogna buttare fuori questa sporca razza politica,ci resta poco tempo.

    RispondiElimina
  8. Io mi auguro che gli italiani si sveglino e capiscano la drammaticità del momento,ed alle prossime elezioni diano un sonoro schiaffone a tutta sta politica marcia e ladra votando compatti il M5s.Solo con questi ragazzi onesti e sicuramente più capaci di questi politici imbroglioni,possiamo risollevare le sorti di questo meraviglioso paese qual'e`l'ITALIA.Naturalmente subito dopo le elezioni,bisogna mandare in galera tutti coloro che hanno contribuito allo sfacelo attuale,sequestrandogli tutto il maltolto che si sono accumulato.

    RispondiElimina
  9. Avete proprio ragione l'unica via e soluzione è il M5S che deve salire al potere da solo senza altri partiti ostacolanti per poter fare una buona piazza pulita! Il vero ostacolo è il popolo italiano, sodomizzato e rassegnato senza spina dorsale che non ha capito una mazza.

    RispondiElimina