domenica 18 giugno 2017

NOTIZIA BOMBA: arrestato! E' coinvolto nello scandalo di Banca Etruria

Aveva già subito una perquisizione con l'accusa di bancarotta fraudolenta, poi sono scattate le manette. Il gup della Procura di Arezzo ha disposto l'arresto di Valeriano Mureddu, collaboratore stretto di Pier Luigi Boschi, indagato per reati economici sul caso di Banca Etruria dalla Procura, scortato dalla Guardia di finanza fino al carcere di San Benedetto.

Il fallimento della Geovision
A portare all'arresto di Valeriano Mureddu è stato il fallimento della Geovision, azienda di imballaggi dell'Aretino interessata da passaggi di denaro sospetti, evasione di Iva e distrazioni patrimoniali che hanno configurato il reato di bancarotta fraudolenta. Il magistrato ha disposto che Mureddu fosse arrestato di fronte alla possibilità dell'inquinamento delle prove e della reiterazione del reato. Interdetto Emiliano Casciere, figlio dell'ex legale di Mureddu e titolare della Geovision.

Il legame con Boschi e Carboni
Mureddu era già salito alla ribalta per aver rivelato di essere un accompagnatore e collaboratore di Pierluigi Boschi, padre di Maria Elena, sottosegretario di stato alla Presidenza del Consiglio, quando questi doveva trovare il nuovo direttore generale di Banca Etruria, il cui crack economico ha poi travolto molti piccoli investitori. Assieme a Boschi padre, in queste missioni si muovevano Mureddu e Flavio Carboni, il faccendiere noto per i suoi rapporti con la P2 di Licio Gelli, la Banda della Magliana e la mafia corleonese del boss Pippo Calò.




Fonte: http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/arresto-mureddu-collaboratore-boschi/

6 commenti:

  1. Buttate via.le.chiavi .ai.lavori .forzati calci.nel.sedere 600 euro per la loro famiglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SONO CON TE MARIA PLATANIA ,LA CHIAVE DATELA A ME E LUI IL SOLE NON LO VEDRÀ PIÙ

      Elimina
  2. La mafia, la ndrangheta, la camorra e la P2, con un patto di ferro siglato anni fa, e che ebbe come inizio la morte di tanti magistrati palermitani, in collaborazione con tanti politici, e con il silenzio pavido di tanti altri, hanno piantato le tende nelle istituzioni.Soltanto il popolo, se si sveglierà, riscattandosi da anni di complice silenzio, potrà cacciare via questi traditori del popolo italiano.

    RispondiElimina
  3. Quello che non capisco e come mai la Boschi e ancora nel governo e non si dimette

    RispondiElimina
  4. Ragazzi, visto che nessun tg da questa notizia, perché non gliele giriamo noi, in massa? E già che ci siamo scriviamo anche a tutti i leader di Partito per dire loro di protestare per l'eccessiva presenza di renzi in tv, spropositata rispetto a quella di qualsiasi altro leader politico

    RispondiElimina