venerdì 30 giugno 2017

Sapete perché hanno chiuso La Gabbia di Paragone? Uno dei motivi principali è in questo video clamoroso!



A confermare la notizia al fattoquotidiano.it è lo stesso conduttore. Una vera doccia fredda per i giornalisti, gli autori e gli operatori che hanno appreso la notizia della cancellazione del programma solo nel pomeriggio durante una riunione

La7 chiude la Gabbia. Quella del 28 giugno sarà l’ultima puntata della trasmissione condotta da Gianluigi Paragone, che quindi non andrà in onda la prossima stagione. A confermare la notizia al fattoquotidiano.it è lo stesso giornalista. “Sì, è vero: stasera andrà in onda l’ultima puntata de La Gabbia“, si è limitato a dire il conduttore, che si trovava già in studio alle prese con gli ospiti e i preparativi dell’ultima messa in onda.

Una vera doccia fredda per i giornalisti, gli autori e gli operatori che lavorano a La Gabbia: hanno appreso la notizia della cancellazione del programma solo nel pomeriggio durante una riunione con lo stesso Paragone. Nato nel 2013, il programma andava originariamente in onda ogni domenica per poi essere spostato nella prima serata di mercoledì. In quattro anni Paragone ha condotto più di 160 puntate con uno share medio tra il 3,10 e il 3,80%.

La notizia della chiusura della trasmissione arriva a poche settimane dalla nomina di Andrea Salerno , ex autore di Gazebo, a direttore della televisione di Urbano Cairo.  Già nel maggio scorso, quando era stato annunciato l’arrivo dell’ex autore di Rai 3 al vertice de La7, Il Foglio aveva raccontato di come tra le mura televisive si parlasse di un Salerno lontanissimo dallo “stile La Gabbia“. Un retroscena giornalistico che viene confermato ora dalla chiusura del programma di Paragone.

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/28/la7-chiude-la-gabbia-ultima-puntata-della-trasmissione-di-paragone/3694391/






11 commenti:

  1. Paragone Resisti..Resisti..Resisti siamo con te,stanno eliminando tutte le "voci contro",quelle in T.V. si notano subito...ma nel mondo del lavoro ci fanno fuori e nessuno ne parla!Grazie x aver dato voce anche a noi cittadini comuni. ciao a tutti.

    RispondiElimina
  2. Così la Ue perde il consenso tra gli europei, ed io sono uno dei tanti EUROSCETTICO INTRAMONTABILE........
    L'EURO È PEGGIO DI UNA GUERRA, RIDUCE I POPOLI ALLA MISERIA E ALLA SOTTOMISSIONE. #FUORI #DALL '#EURO #BASTA #TROIKA #E #AUSTERITA'

    LA VERGOGNA CHE HANNO CREATO, ENTRANDO IN EUROPA CON L'EURO A NOSTRA INSAPUTA E SENZA AVERE LA MINIMA IDEA DI COME AMMINISTRARLO FIN DALL'INIZIO. https://www.ecb.europa.eu/euro/intro/html/map.it.html. ✌

    http://flip.it/Y-7t4

    RispondiElimina
  3. Paragone ti devi convincere che sono tutti servi del potere e sono manovrati come le marionette e che non vogliono gente con le palle che dicono le cose, papale papale vedrai che certamente troveranno chi sarà disposto a servirli e a stare al loro gioco qui urge smantellare questo potere occulto che decidono a loro piacimento cosa dire cosa fare hanno stravolto ( l’art. Uno della costituzione che dice l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione) Invece essi la esercitano: che l’Italia è una dittatura fondata e regolata da chi detiene il potere e il lavoro va dato ai leccaculo e che devono sottostare e dire ciò che gli viene comandato senza esprimere la propria opinione pena il licenziamento . Qui urge smantellare questi fantomatici politici del cazzo non si può assistere a tanti inciuci e malefatte ai danni dei cittadini. Io certamente la7 non la seguirò più con questo atto e con altre cazzate che hanno fatto ora comprendo che sottostanno ad ordini ben precisi. Che Italia allo sbando dove sono finiti i veri uomini con le palle e con idee proprie è una vergona inaudita mi meraviglio di tanti Italiani che li sostengono come fanno a non rendersi conto con che gentaglia hanno a che fare. Svegliatevi e riflettete una buona volta se siete davvero uomini liberi e con le palle si vive soltanto una volta e vivete liberi e consapevoli di possedere una vostra personalità dimostrando ai vostri figli che siete veri uomini.

    RispondiElimina
  4. BASTA CHE SCHIFO VANNO MESSI TUTTI IN PIAZZALE LORETO A TESTA IN GIU TUTTI QUESTI STRONZI CHE CRITICANO PUTIN E SONO MILLE VOLTE PEGGIO

    RispondiElimina
  5. Egregio Dottor Paragone,
    mi dispiace moltissimo per ciò che sta succedendo alla Sua trasmissione. Spero vivamente ad un ripensamento perché c'è fin troppo pensiero unico nelle trasmissioni televisive ed è fondamentale invece che esistano anche trasmissioni come la Sua che fornisce un'informazione decisamente "fuori dal coro".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paragone è bravo, doveva essere servo !......

      Elimina
    2. VERO ! PROPRIO PERCHE' E' BRAVO E ONESTO E NON SI PUO' "COMPRARE".

      Elimina
  6. Cosa significa " resisti "? Bene invece gli auguri per poterlo vedere presto da qualche altra parte. Un poco come in Francia ha fatto Alain Barthes , con il "piccolo giornale" a passare armi, bagagli e collaboratori dalla televisione di Bollore ( quello che sta tentando la scalata di Mediaset) ad un'altra. Certo avere una emittente , anche radiofonica del Movimento aiuterebbe ad avere un'informativa più onesta. IMHO

    RispondiElimina
  7. Paragone tornerà molto presto statene certi, altrimenti se proibiscono ad un giornalista che fa notizie a 360°di divulgarle e di commentarle saremmo in dittatura camuffata da democrazia. Se così fosse bisogna intervenire in massa con i bastoni.

    RispondiElimina
  8. Semplice.... non si guarda più la 7. Io ho già chiuso

    RispondiElimina
  9. MI PIACEVA ASCOLTARE PARAGONE E SEGUIRE LE SUE PUNTATE PERCHE' E' UN GIORNALISTA GENUINO, ONESTO, CAPACE, MA COME TUTTI QUELLI COME LUI CHE FANNO BUONA QUALITA' D'INFORMAZIONE, VENGONO FATTI FUORI, SPERO DI RIVEDERLO PRESTO IN TV A CONDURRE COME SA FARE LUI MOLTO PRESTO, BISOGNA RESISTERE A QUESTO REGIME PER POI SPAZZARLO VIA CON LE PROSSIME ELEZIONI, QUESTO ACCADRA' SOLTANTO SE NOI CI RICORDEREMO DI QUESTI EROI E PORTARE IL MOVIMENTO 5 STELLE AL GOVERNO,

    RispondiElimina