mercoledì 21 giugno 2017

INCREDIBILE! L'hanno intercettato mentre consegnava una mazzetta. Arresto clamoroso!

ARRESTI choc per corruzione a Firenze: l'imprenditore Stefano Fani, presidente e direttore tecnico della Società Italiana Restauri Edili (Sire Costruzioni), nonché presidente fiorentino dell'Ance, Associazione nazionale costruttori edili, è stato arrestato mentre consegnava una mazzetta. Per questo, adesso si trova in carcere. Nella stessa indagine è coinvolto un funzionario del provveditorato alle opere pubbiche, destinatario, secondo quanto ricostruito, della bustarella: per lui sono scattati gli arresti domiciliari. 

I provvedimenti, nei confronti del presunto corruttore e del presunto corrotto, sono stati eseguiti nel primo pomeriggio di ieri. In flagranza. Gli inquirenti avrebbero documentato la consegna di una mazzetta da 2800 euro che l'architetto Fani avrebbe versato al funzionario pubblico. Il tutto ripreso, secondo quanto ricostruito, da una telecamera, posizionata nella sede fiorentina del provveditorato alle opere pubbliche. E ovviamente nei pressi c'erano anche gli investigatori. Che non erano lì per caso. 

3 commenti:

  1. questi ladri sono come i funghi ah primavera crescono velocemente è sono invasivi, difficili da sterminare

    RispondiElimina
  2. ma quando si comincia a governare .... mi sto annoiando

    RispondiElimina
  3. Hanno fatto il contrario. Chi doveva essere arrestato era il funzionario pubblico, che è colui che avrebbe dovuto ricevere la mazzetta, e l'altro agli arresti domiciliari. Chi imprenditore per ottenere i propri diritti elarge mazzete: "NESSUNO". E' il funzionario pubblico invece che se non riceve la mazzetta non fa il proprio dovere, mettendo l'imprenditore in difficoltà che è costretto alla resa disonesta.

    RispondiElimina