martedì 27 giugno 2017

Se parlo crolla il governo. Ghizzoni, conferma bomba: ciao Boschi, la data dell'addio

"Se mi convocheranno parlerò alla commissione d'inchiesta. In Parlamento, non sui giornali. Risponderò ovviamente a tutte le domande che mi fanno". Così Federico Ghizzoni, l'ex ad Unicredit tirato in ballo da Ferruccio de Bortoli nel suo libro come l'uomo a cui Maria Elena Boschi chiese di valutare l'acquisto di Banca Etruria. L'uomo che con una sua parola può distruggere il futuro politico della sottosegretaria. L'uomo che - ora lo ha detto chiaramente - parlerà se convocato dalla commissione d'inchiesta.
E ancora, ha aggiunto: "Adesso non parlo, perché non si può mettere in mano a un privato cittadino la responsabilità della tenuta di un governo - si è sfogato con Repubblica -. È un caso della politica, sarebbe dovere e responsabilità della politica risolverlo", ha aggiunto. Parole che, proprio come quelle consegnate alla vigilia al Corriere della Sera, sembrano soltanto confermare quanto scritto da De Bortoli (e, a tal proposito, paiono decisive le parole sulla "tenuta del governo"). Ghizzoni, insomma, sembra confermarlo: se parlo crolla il governo.
Ma tant'è. L'ex ad Unicredit continua a volare basso. A tenersi lontano dalle polemiche: "Qualsiasi cosa dicessi ora, sarebbe strumentalizzata da una parte politica contro l'altra, e contro di me. Oltre poi al fatto che quando studiavo da banchiere mi hanno insegnato che la reservatezza è una virtù". Ma quella riservatezza potrebbe essere rotta in Parlamento, con conseguenze, ad oggi, imprevedibili.

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/12384831/etruria-unicredit-federico-ghizzoni-parlero-in-parlamento-maria-elena-boschi.html#.WRnvAmlfbWo.facebook

8 commenti:

  1. Se parlasse oggi oltre a cadere il governo cadrebbe lui e non so se onestamente gli converebbe,tanto la convocazione non l'avrà mai...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Questo signore sta dicendo "Se parlo......solo per sfruttare, ma sa che non parlerà, tiene troppo alla sua condizione economica. E' un altro dei tsanti buffoni.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un paese che da addosso a un giudice per la fuga di notizie piuttosto che convocare uno che potrebbe smentire e far crollare la Boschi insieme al governo di cui è ministra...😆

      Elimina
  3. Questo paese è diventato proprio uno schifo, questa delinquenti non deve andare a casa devono andare in galera e restituire tutto quello che hanno accumulato in tutti questi anni di ladrocinio

    RispondiElimina
  4. Mi sembra ovvio che questo essere aspetta la mancia e la garanzia di una nuova posizione di forza, quindi minaccia il govermo di parlare. Come definirlo "indegno"alla stessa stregua ddella boschi e dell'attuale governo cosytituito totalmente da malaffaristi, da "me ne frego del paese" e da ladroni.

    RispondiElimina
  5. Speriamo che non gli fanno fare un volo dalla finestra!!!!

    RispondiElimina