venerdì 3 marzo 2017

“IO DO FUOCO A VOI, NON MI DO FUOCO!” SPOPOLA IN RETE IL VIDEO DEL DISOCCUPATO CHE ACCUSA IL GOVERNO RENZI DI ISTIGAZIONE AL SUICIDIO




Montecitorio, disoccupato a Civati: ‘Renzi ci sta infinocchiando, ci portate al suicidio’
 “Io do fuoco a voi, non mi do fuoco”, così un passante contesta il deputato del Pd Pippo Civati in piazza Montecitorio a Roma.
“Renzi sta prendendo in giro gli italiani, non fa nulla contro l’evasione e i poveri cinquantenni, quarantenni senza lavoro che poi sono quelli che si suicidano, fa provvedimenti soltanto per giovani” afferma questo disoccupato che in passato ha lavorato come dipendente di aziende edili.
“Renzi sta prendendo in giro gli italiani, non fa nulla contro l’evasione e i poveri cinquantenni, quarantenni senza lavoro che poi sono quelli che si suicidano, fa provvedimenti soltanto per giovani” afferma questo disoccupato che in passato ha lavorato come dipendente di aziende edili.

4 commenti:

  1. parlano solo dei giovani ma la legge fornero-monti sta suicidando i disoccupati over 40/50/60/65.....e lui è calmo e rilassato....................ed io non ho più niente...ne reddito...ne lavoro.....ne pensione dal 2011...ed ho 65 anni.......

    RispondiElimina
  2. Dimissioni subito a cominciare dai portavoce 5 stelle, non certo per demerito, ma per dare il giusto esempio e li premieremo! Non è più una questione di destra, sinistra, centro ecc. ora c’è quel circa 5% che vorrebbe schiavizzare il mondo, servendosi dei capi di quasi tutti i partiti tradizionali da una parte e popolo dall'altra, che ha tutto l'interesse a confluire nel M5S. E' questo che bisogna far capire agli ancora elettori dei partiti ormai decotti !!! Non permettiamo ai NOMINATI di combinare altri guai, non diamogli il tempo di ricompattarsi, ora è il momento dell’assalto finale. Decidiamoci, Non perdiamo altro tempo con il congresso del PD, (che è un fatto loro interno non del popolo tradito), facciamo come IN ISLANDA ED IN ROMANIA. .Non dimentichiamo che abbiamo vinto la prima importante battaglia. ABBIAMO SALVATO LA COSTITUZIONE, ma ora bisogna salvare L’ITALIA, L’ITALIANITÀ, ed il Mondo dalla schiavitù già programmata da banche, multinazionali e schiavisti di paesi emergenti che ci stanno sommergendo. Il popolo italiano ci ha piacevolmente spiazzati tutti, sondaggisti, sostenitori del “SI” e sostenitori del “NO”. Ricordate l’ultimo giorno?. Renzi cantava vittoria, Grillo ci incoraggiava per l’imminente sconfitta ed il popolo silenziosamente ha osservato, si è informato meglio, non fermandosi agli slogan ingannevoli e ci ha piacevolmente sorpresi con una media nazionale del 59,7%. A Benevento abbiamo fatto di più così, (http://www.comunemente.net/articolo.asp?id=79 ), ottenendo una media del 71% con punte dell80% nelle zone più battute da volantinaggio informativo, e-mail e discussioni e sarà così anche alle prossime elezioni. La prossima battaglia con la tecnica descritta nel link di manifestazioni davanti alle prefetture (autorità di governo sul territorio ), fino a dimissioni avvenute, oltre che a Roma, dovrà essere per dimissioni subito ed elezioni anticipate col sistema proporzionale precedente al porcellum, che mi sembra il più democratico e meglio rappresentativo, senza aspettare le lungaggini di una nuova legge elettorale che non è affatto necessaria in questa particolare emergenza! INOLTRE, 1) scelta dei candidati da parte degli iscritti ai partiti o movimenti, con primarie serie, trasparenti e controllabili anche a posteriori; 2) mai più scelte da parte delle segreterie di partiti o meglio da pochissimi individui riuniti con se stessi. 3) Mai più liste e listini bloccati, e tantomeno capi lista bloccati 4) MAI PIÙ NOMINATI. La nostra rovina è dovuta proprio ai nominati usciti dal cappello a cilindro del porcellum, quasi tutti sufficientemente impreparati e ciecamente ubbidienti ai capi partito ( per essere rinominati), a loro volta ciecamente ubbidienti a poteri sovranazionali di banche multinazionali ecc. QUALUNQUE SIA LA LEGGE ELETTORALE PARTORITA DAI NOMINATI, se non riusciamo a farli dimettere prima, nessuno potrà impedire al M5S di comportarsi ONESTAMENTE, come sopra indicato. Chiunque sa come fare è pregato di inviare questa proposta personalmente a Beppe Grillo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Per quanto possa valere, la mia opinione su quanto hai espresso, è che lo trovo altamente CONDIVISIBILE, vista da occhi e MENTI italiche...E, per quanto consta la Tua richiesta di come far arrivare a Beppe il Tuo Pensiero& Proposta, Credo che LO ABBIA GIA' FATTO TU STESSO, visto che hai postato sul Blog di Beppe su Face ...O'h, Potrei Sbagliare, ma, Potrei aver Ragione...Auguro Salute ....

      Elimina
  3. Una vecchia canzone diceva parole parole parole soltanto parole ed è quello che stà accadendo in Italia.I nostri politici parlano tanto e non fanno nulla per cercare di fare ricrescere il nostro Amato paese tanto a loro cosa gli interessa se i loro concittadini vanno a cercare da mangiare nei cassonetti? Avete visto cosa mangiano e quanto pagano? poi stipendi faraonici pensioni assurde agevolazioni per qualsiasi cosa rimborsi anche per i pannolini della moglie.Io vi dico la vrerità, ho 58 anni e, come dice quel signore non sò più come fare pur essendo un professionista nel mio settore da 35 anni.Quindi è inutile continuare a parlare dobbiamo invece reagire con qualunque mezzo per porre fine a questa vergogna!!!! Sono sicuro che moltissimi la pensano come me quindi uniamoci e partiamo grazie!!!!

    RispondiElimina