domenica 5 giugno 2016

Pazzesco a Torino! Fassino se la fa sotto. E' testa a testa con il M5S. Ecco i dati..


 

Diciassette candidati, una scheda elettorale grande come un lenzuolo e il futuro della città tutto da scrivere tra novità, volti noti e qualche sorpresa. Domenica alle 7 del mattino si apriranno le urne anche a Torino, chiamata a scegliere il successore di Piero Fassino o, eventualmente, a riconfermare lo stesso candidato del centrosinistra alla guida di Palazzo di Città. Nonostante i candidati siano tantissimi, lo scenario più probabile è quello di un ballottaggio tra Chiara Appendino del M5S e Fassino.
Proiezioni - Sono state scrutinate il 5% delle schede nel capoluogo piemontese. I primi dati reali parziali, danno il sindaco uscente, Piero Fassino, con il 39,3% dei voti impegnato in un testa a testa con Chiara Appendino, candidata del M5S, con il 37,1%, seguiti da Alberto Morano con il 7% e Roberto Rosso con il 4,2%.

ARTICOLO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

FONTE: Liberoquotidiano.it


1 commento:

  1. Spero che Fassino viene mandato a pascolare le pecore. Le Periferie e le strade di Torino sono sporche perché da anni non si vede uno spazzino, tanto che la sporcizia, si è addirittura incrostata, e poi è in più piene di buche.

    RispondiElimina