mercoledì 22 giugno 2016

Terremoto Raggi a Roma: nel pomeriggio si è dimesso il consiglio d'amministrazione di AMA

Il consiglio d'amministrazione di Ama S.p.A, l'azienda municipalizzata di Roma per i rifiuti, si è dimesso. Nella riunione di questo pomeriggio, il presidente e amministratore delegato Daniele Fortini e il consigliere Carolina Cirillo hanno rimesso il proprio mandato nelle mani del sindaco di Roma Capitale, Virginia Raggi.
"In entrambi i 2 anni di mandato - si legge nella nota di Ama - l'azienda ha chiuso il bilancio in utile: +278 mila euro nel 2014 e +893 mila euro nel 2015. Sul versante dei costi sostenuti, è stato avviato un percorso di efficientamento, con risparmi di oltre 40 milioni di euro nel solo 2015 per servizi, forniture, acquisto materiali, ecc. Significativa la riduzione dell'indebitamento finanziario negli ultimi due anni: -84 milioni di euro. Anche l'esposizione debitoria nei confronti dei fornitori è diminuita di oltre 50 milioni. Grazie inoltre ad importanti interventi sul fronte del recupero dell'evasione e della morosità (50.000 utenze commerciali verificate 'sul campo', 170.000 posizioni esaminate tramite incroci con altre banche dati) i crediti sono diminuiti di 200 milioni di euro, con conseguente aumento della solidità patrimoniale dell'azienda. Tra i dati salienti evidenziati, la riduzione della Tariffa Rifiuti per i cittadini romani di oltre l'1,5% nel 2015 e di un ulteriore 2% nel 2016, fatto che fa di Roma un unicum in controtendenza nel panorama nazionale caratterizzato, nel medesimo periodo, da incrementi consistenti della tariffa che deve coprire i costi dei servizi".
Nella nota, Ama afferma inoltre che "Roma è diventata leader in Europa nella raccolta differenziata dei rifiuti, con un aumento di oltre 11 punti percentuali rispetto al 2013. Nel 2015, infatti, sono state superate le 700.000 tonnellate di differenziata (+8% rispetto al 2014) con punte del 43% di materiali avviati a riciclo a fine dicembre. Con la recente introduzione del modello di raccolta a 5 frazioni negli ultimi 3 municipi, ora tutti i romani sono interessati dal nuovo sistema. E' stato inoltre raddoppiato il numero di abitanti coinvolti nel 'porta a porta', passato da 500 mila cittadini a circa 1 milione attuale".

fonte: http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2016/06/22/roma-dimette-consiglio-amministrazione-ama_QjN2BVmVuTGyPiaGuZpQwL.html?refresh_ce

28 commenti:

  1. e dove sono stiamo utili ?
    chiacchiete

    RispondiElimina
  2. e dove sono stiamo utili ?
    chiacchiete

    RispondiElimina
  3. a roma serve la cinghia per certa gente

    RispondiElimina
  4. Peccato che tutti questi bei dati poi non siano lo specchio reale de disastro che realmente c'è. Immondizia per strada ovunque tranne che in centro a ridosso dei palazzi della politica, pulizia strade inesistente, orari e giorni di raccolta differenziata porta a porta quasi mai rispettati. Come diceva un noto comico fatti non p.....!

    RispondiElimina
  5. Il facciadaculismo dei dirigenti ama non ha confini

    RispondiElimina
  6. Come mai, se le cose vanno così bene, vediamo cumuli di spazzatura per le strade?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno non genera fetore come l'umido con il caldo!!! Uno schifo...l'altra sera non si sentiva solo passabdo vicino ai secchioni ma in tutta la mia zona!! Ripeto.. TUTTA LA MIA ZONA non so se rendo....

      Elimina
  7. Solo che Roma naviga nella spazzatura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mA I rOMANI NON E DA ORA CHE SONO SOZZI,E DA 50 ANNI CHE QUANDO SI SPOSTANO IN VACANZA NEI FINE SETTIMANA IN VACANZA NEL SUD PONTINO,CREDONO CHE TUTTO GLI APPARTIENE ,ARROGANTI BECERI SQUALLIDI E BORINI COME USANO DIRE IN DIALETTO ROMANO,E UNA QUESTIONE ANCHE DI CULTURA SIGNORI ROMANI E VOI NULLA AVETE SE NON QUELLO DI ESSERE UNA GRAN MASSA DI SFATICATI X NON DIRE OLTRE,QUINDI MEA CULPA E BASTA,,,,,,,,,VITTT

      Elimina
    2. intanto si dice burini e non borini, non so' di dove tu sia,ma sicuramente non di roma e poi se non cerano i romani che sono stati i primi a dividere le acque chiare da quelle scure, tu bevevi 'ndo pisciavi.

      Elimina
    3. nessuno parla male dei romani di un tempo che hanno conquistato e civilizzato il mondo, la critica è rivolta ai romani di oggi... che sono stati capaci di togliere lo scettro alla citta di napoli, famosa per l'immondizia gestita dalla camorra

      Elimina
    4. nessuno parla male dei romani di un tempo che hanno conquistato e civilizzato il mondo, la critica è rivolta ai romani di oggi... che sono stati capaci di togliere lo scettro alla citta di napoli, famosa per l'immondizia gestita dalla camorra

      Elimina
    5. Infatti allora riuscirono a realizzare l'impresa di dividere le acque scure dalle chiare ora sono riusciti a riunirle nuovamente. Ma non voglio dare la colpa a tutti i romani ma a quelli che per 20 anni hanno votato il malaffare.

      Elimina
    6. Infatti allora riuscirono a realizzare l'impresa di dividere le acque scure dalle chiare ora sono riusciti a riunirle nuovamente. Ma non voglio dare la colpa a tutti i romani ma a quelli che per 20 anni hanno votato il malaffare.

      Elimina
  8. Oggi ho ribadito un disservizio AMA già calendarizzato due mesi fa e confermato dal Call Center di AMA. Dove sta la tanto decantata efficienza riportata dal cda di AMA dimessosi ieri sera?

    RispondiElimina
  9. Oggi ho ribadito un disservizio AMA già calendarizzato due mesi fa e confermato dal Call Center di AMA. Dove sta la tanto decantata efficienza riportata dal cda di AMA dimessosi ieri sera?

    RispondiElimina
  10. Se io fossi il sindaco di Roma chiamerei tutti i moretti dei campi profughi e zingari e li farei pulire la città dalla cima al fondo. Firmerei un contratto con un incerenitore più vicino, camioncini d'immondizia e via. Così Roma ha un proprio servizio di pulizia senza avere bisogno di delegare un azienda che manda fatture senza dare servizio. Sono sicura che i costi si abbaserebbero in gran lunga. Sistemato questo con i fatturato della "bravissima, azienda, tirando su prove e testimonianze di non adempimenti contrattuali una bella causa.ma tutto questo lo farei io, Eva, barista laureata in matematica, ex coordinatore aziendale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eva, presentati da Virginia e prova a dare dei suggerimenti, forse qualcuno di questi verrà ascoltato

      Elimina
  11. Diminuita x i cittadini!? Quadruplicata x le attività commerciali (io ho 30 mq di agenzia di certificati e pago 2400€ annui, ..tacci vostra, per la carta che produrrei)

    RispondiElimina
  12. AMA era sotto inchiesta da un bel po e sonn stati arrestati alcuni esponeti perche dimettersi solo adesso non potevano farlo prima?

    RispondiElimina
  13. Ma se so stati cosi bravi perché si dimettono? Di cosa hanno paura ? se hanno fatto le cose in regola la Raggi mica se li mangia. Cosi fanno "pensare" che si dimettono perche non hanno piu la possibilita di finanziare indirettamente i partiti che li hanno nominati. nessun problema morto un papa se ne fa unaltro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che le dimissioni sia un atto dovuto

      Elimina
    2. Credo che le dimissioni sia un atto dovuto

      Elimina
  14. ama vuol dire,accasati,mantenuti ammalati,cioe tutta gente entrata per favoritismi e senza rispetto di legalita prima nonno poi entra figlio,poi entra nipote ecc eccc o vissuto a roma 30 anni dal 70 al 99 e non o mai vista roma cosi devastata e colma di immondizia bisogna che ritorna lo scopino del quartiere per avere la citta pulita ci sono vie anche centrali che non vedono uno spazzino dai tempi di cicerone forza raggi che ce la faremo a ripulire questa bellissima citta

    RispondiElimina
  15. Ma se tutto andava bene (come scrivono)...perché allora queste dimissioni?
    A buciardoooo

    RispondiElimina
  16. Ma se tutto andava bene (come scrivono)...perché allora queste dimissioni?
    A buciardoooo

    RispondiElimina
  17. sono felicemente fiducioso e sto godendo come un ricciobuon lavoro virginia.

    RispondiElimina
  18. Grillo dovrebbe sapere che quando viene eletto un nuovo sindaco, i consigli di amministrazione delle aziende partecipate dal Comune si dimettono per atto dovuto "di cortesia" istituzionale verso il sindaco stesso. DEVASTANTE, per Roma, è che si continui a fare campagna elettorale, tra l'altro con titoli eclatanti, disinformando gli elettori del M5S che prendono, acriticamente, per buoni gli slogan ripetitivi dei dirigenti del partito, senza che questo sia stato messo alla prova del governo di una città come la Capitale. Auguri per l’EFFETTO Raggi e auguri ai Romani che ci credono.

    RispondiElimina