lunedì 3 ottobre 2016

Sindaca con 895 euro: per Appendino una campagna elettorale low cost

Sindaca con 895 euro: per Appendino una campagna elettorale low cost

Nella corsa alla poltrona di primo cittadino il Pd ne ha spesi 88 mila: mancano i dati di Fassino
Un candidato che spende 895 euro per la sua campagna elettorale e diventa sindaco è un’esperienza che Torino non ha mai vissuto e probabilmente non vedrà più. Lo scorso 19 giugno è andata così: al ballottaggio i torinesi hanno eletto un candidato che in tutta la campagna elettorale non è arrivato a sborsare mille euro.
In questi giorni scadono i termini per la presentazione delle spese elettorali. Entro tre mesi dall’ultima proclamazione degli eletti tutti i candidati - eletti o non eletti - e le formazioni politiche sono tenuti a trasmettere alla Corte d’appello l’elenco dei finanziamenti ricevuti e delle uscite. Molti documenti sono stati presentati. Tra questi c’è il bilancio della campagna elettorale di Chiara Appendino: 895 euro.

SOBRIETÀ CINQUESTELLE
I Cinquestelle, come formazione politica, non hanno ancora depositato il loro rendiconto. Molti candidati sì, confermando l’impronta low cost della sindaca. Il più esoso - si fa per dire - per ora è Andrea Russi, che per sedere in Sala Rossa ha investito ben 176 euro. La collega Maura Paoli, invece, è riuscita a farsi eleggere spendendo appena 26 euro. Nel mezzo c’è il drappello degli altri 22 neo consiglieri grillini: spesa media, meno di 100 euro.
Fuori, invece, c’è un altro mondo. C’è chi, come Roberto Rosso, ha investito una mole di denaro: 288 mila euro - di cui 260 mila sborsati di tasca propria - con cui si è assicurato, alla fine di una tambureggiante campagna elettorale, il 5% e uno scranno in Sala Rossa. È andata peggio al suo omonimo candidato nelle liste di Forza Italia, quel Roberto Rosso cui non sono bastati 22.800 euro per entrare in Consiglio; si è fermato a 587 voti di preferenza. Poca roba.
I veri campioni - Rosso a parte - finora sono i Moderati, la formazione del deputato Giacomo Portas, solita a massicci investimenti per fare incetta di voti. Non è andata bene, stavolta: 222 mila euro e nemmeno il 6% dei voti. L’unico eletto è Silvio Magliano, che si è quasi svenato: 29.409 euro.

FORZA ITALIA A STECCHETTO
Un altro tradito dagli eventi è Maurizio Marrone, il battagliero leader di Fratelli d’Italia, che nonostante i quasi 60 mila euro sborsati non ce l’ha fatta, pur con 1.255 preferenze. La sua formazione è rimasta al palo. Il candidato sindaco che appoggiava, il notaio Alberto Morano, può invece dire di aver fatto un buon investimento: 25 mila euro per ottenere l’8%. L’altro partito che appoggiava Morano, la Lega Nord, ha messo a rendiconto quasi 43 mila euro.
E il centrosinistra? Il Pd ha rendicontato 88 mila euro, pochi tutto sommato al cospetto dei 68 mila della lista civica Fassino. Dell’ex sindaco, a proposito, non è stato ancora pubblicato il rendiconto. Ma quel che più colpisce è l’investimento di Forza Italia: 216,55 euro arrivati da Roma per sostenere la corsa di Osvaldo Napoli. Bei tempi quando Berlusconi apriva il portafogli senza farsi pregare.

fonte: http://www.lastampa.it/2016/10/03/cronaca/sindaca-con-euro-per-appendino-campagna-low-cost-mkuuTT3HuQSFsmd2NvnDqL/pagina.html

6 commenti:

  1. Onore ai Cittadini Torinesi x aver capito come dare la fiducia,ora aspettiamo ( al momento giusto )tutto il resto dell'Italia..saper dare fiducia a chi merita,non a chi spreca e spande.

    RispondiElimina
  2. GRANDISSIMA CHIARA SEI L'ORGOGLIO DI TUTTI GLI ITALIANI

    RispondiElimina
  3. GRANDISSIMA CHIARA SEI L'ORGOGLIO DI TUTTI GLI ITALIANI

    RispondiElimina
  4. Sul suo sito dice 40.000 euro abbondanti. Quanlcosa sembra non tornare. http://www.chiaraappendino.it/2016/06/15/le-spese-della-campagna-elettorale-del-m5s/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Sindaca dichiara 41 mila e fischia il 15 giugno e 64 mila circa da novembre 2015. Prendete in giro voi stessi e bevetevi le 895 panzane che vi raccontate. Il mio orgoglio lo gestisco da me e non me lo faccio gestire da chi è in mala fede e fa solo bassa propaganda

      Elimina
  5. Insomma meno di mille euro oppure 65000 come ho letto in molti quotidiani (anche seri)? Se sono veramente quello che dite fatelo girare e sputtanate gli altri con prove alla mano

    RispondiElimina