sabato 15 ottobre 2016

Ci spennano: il massacro della benzina. Aumento pazzesco: quando e di quanto

Matteo Renzi promette di cancellare il bollo auto. C'è anche la proposta di legge, a firma del deputatoRoberto Caon e presentata nei giorni scorso a Montecitorio. Peccato che la proposta nascondauna salatissima fregatura: il mancato gettito verrà compensato con un aumento dell'accisa sui carburanti pari a 15 centesimi di euro al litro circa. Una stangata memorabile. Di fatto, la tassa sul possesso viene sostituita da una tassa sul consumo. Di fatto una scadenza fissa verrebbe sostituita con una scadenza "variabile", pronta a presentarsi ogni qual volta ci si fermerà a fare rifornimento.

Fonte LIBERO

18 commenti:

  1. il principio non e' sbagliato; piu' usi l'auto e piu' paghi, senza esagerare pero'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non basta quello che paghiamo?? Il 70% di tasse ancora non basta? E chi ci lavora con macchina o camion??

      Elimina
    2. Non basta quello che paghiamo?? Il 70% di tasse ancora non basta? E chi ci lavora con macchina o camion??

      Elimina
  2. Non solo. L'aumento del carburante comporterà, inevitabilmente, un aumento delle tariffe degli autotrasportatori con conseguente aumento della spesa quotidiana. Quindi, la teoria del più usi l'auto e più paghi non è completa.

    RispondiElimina
  3. E per di più vengono sottratte ulteriori finanze alle regioni visto che il bollo auto era era tassa regionale

    RispondiElimina
  4. Li mortacci tua de core de core Renzi!!!!!

    RispondiElimina
  5. Il bollo auto è un pizzo che paghiamo allo stato come il passaggio di proprietà, la tassa sulla benzina la trovo più giusta, con qualche distinguo: rappresentanti, taxisti, comionisti, trovare una forma di bonus a chi supera un certo kmetreggio annuale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la penso anche io come te...distinguere i ruoli di uso x l'auto.

      Elimina
  6. Il bollo auto è un pizzo che paghiamo allo stato come il passaggio di proprietà, la tassa sulla benzina la trovo più giusta, con qualche distinguo: rappresentanti, taxisti, comionisti, trovare una forma di bonus a chi supera un certo kmetreggio annuale

    RispondiElimina
  7. In linea con quanto fatto sino ad ora. Così chi ha una panda 1.2 a benzina da 10.000 euro che fa circa 13km con un litro , a parità di chilometraggio, pagherà come chi ha un BMW 740 da 150.000 o un Porsche 911. Ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri.

    RispondiElimina
  8. Premesso che da anni paghiamo una multa salata all' UE per il semplice fatto che il bollo auto non doveva e non dovrebbe esistere e che fino ad oggi lo Stato italiano ha preferito pagarla perchè in ogni caso l'incasso dal bollo era maggiore, ormai in molti hanno realizzato che (come per gli 80 €), il Bomba finge di elargire e si riprende tutto con salatissimi interessi. Tempo fa, facendo due calcoli, mi sono resa conto che solo chi di chilometri ne percorre tra i 10.000 e i 12.000 annui e possiede un'auto (possibilmente diesel) che paga circa € 200 di bollo, potrebbe averne un vantaggio.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Tassa per tassa, trovo più logico pagare in base all'uso del mezzo per cui è meno vessatorio pagare un'accise più alta che una tantum con o senza l'utilizzo del mezzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dovrebbe proprio esistere una tassa del genere perché quando compriamo una macchina lo facciamo con soldi già tassati del nostro stipendio. E la tassa deve esistere solo in caso di un servizio da parte dello stato nei confronti del contribuente. E in questo caso non c'è alcun servizio che lo stato svolge o rende in cambio al contribuente! Lo stato ruba soltanto i nostri soldi che ci siamo sudati con duro lavoro e non ci da nulla in cambio!

      Elimina
    2. Non dovrebbe proprio esistere una tassa del genere perché quando compriamo una macchina lo facciamo con soldi già tassati del nostro stipendio. E la tassa deve esistere solo in caso di un servizio da parte dello stato nei confronti del contribuente. E in questo caso non c'è alcun servizio che lo stato svolge o rende in cambio al contribuente! Lo stato ruba soltanto i nostri soldi che ci siamo sudati con duro lavoro e non ci da nulla in cambio!

      Elimina
  11. Questa e' l'applicazione dello schiavismo attuato in ogni parte del mondo da parte di coloro che lo controllano i Banchieri !

    RispondiElimina