sabato 21 gennaio 2017

TOLTI 80 EURO ALLA BUSTA PAGA DEI VIGILI DEL FUOCO: COSI’ L’INFAME GENTILONI PREMIA GLI EROICI RAGAZZI CHE OGNI GIORNO RISCHIANO LA VITA PER NOI

Agenpress – Buste paga più leggere dal mese di gennaio per quasi cinquecentomila appartenenti a Forze Armate, Forze di Polizia e Vigili del Fuoco per effetto della sospensione del contributo straordinario di 80 euro mensili, pari a 960 euro su base annua, riconosciuto con la legge di stabilità per il 2016 ma in attesa delle determinazioni attuative del governo. Lo si apprende da un messaggio di NOIPA, il portale del Mef relativo ai dipendenti pubblici.
Il Conapo, sindacato autonomo dei vigili del fuoco, in una nota di protesta inviata al premier Gentiloni e ai ministri Padoan, Minniti e Madia ha chiesto “di provvedere con urgenza alla decretazione attuativa che possa consentire di ripristinare il bonus sicurezza di 80 euro già dal mese di febbraio 2017, e con decorrenza retroattiva al mese di gennaio” giudicando “grave la dimenticanza del governo che non rende onore alla abnegazione al servizio dei Vigili del Fuoco che non cessa mai un istante e che va sempre ben oltre i normali doveri istituzionali”.
“Il Governo Gentiloni  – ha chiesto Antonio Brizzi, leader del Conapo – dimostri la dovuta attenzione verso il personale dello Stato in uniforme e presti attenzione specifica alla particolare situazione retributiva e pensionistica dei Vigili del Fuoco, da sempre trattati come corpo di serie B ma quotidianamente in prima linea per la sicurezza dei cittadini. L’impegno di terremoti, maltempo  ed emergenza incendi  ne sono conferma!”

FONTE:
AGENPRESS

4 commenti:

  1. BUFALA!!!!! Magari informarsi!!
    80 euro non li hanno mai presi, per via del contratto nazionale scaduto da 7 anni!

    RispondiElimina
  2. Ma che dici li abbiamo presi fino a dicembre 2016.

    RispondiElimina
  3. se non metti la fonte o il link della legge hai poco da postare ste notizie.

    RispondiElimina