martedì 31 gennaio 2017

L’ALLARME DI TRAVAGLIO: RAI E TV DI REGIME METTONO IL BAVAGLIO SUL PEGGIOR SCANDALO DI CORRUZIONE MONDIALE: 2,7 MILIARDI DI EURO

La famiglia RENZI, il ministro LOTTI, la CONSIP, altissimi esponenti dei Carabinieri… un VERMINAIO in un caso di corruzione da 2,7 MILIARDI DI EURO. Eppure, agli italiani tutto questo viene nascosto. La RAI non ne ha fatto parola alcuna.
“Chi s’informa (si fa per dire) dai tg Rai, cioè la stragrande maggioranza degli italiani, non sa quasi nulla dell’indagine della Procura di Napoli che vede indagati Luca Lotti (il ministro più vicino a Renzi) e i generali Tullio Del Sette (comandante generale dei Carabinieri) ed Emanuele Saltalamacchia (capo dell’Arma in Toscana) per la soffiata che ha vanificato le intercettazioni alla Consip a proposito di un appalto in odor di tangenti destinato all’imprenditore Alfredo Romeo, napoletano, grazie ai buoni uffici di Carlo Russo, fiorentino di Scandicci intimo della famiglia Renzi.
Chi invece si informa sui giornaloni qualcosa sa, anche se, visti gli spazi angusti riservati all’indagine svelata dal Fatto, pensa che sia robetta. Nulla di paragonabile alle firme false dei 5Stelle a Palermo, all’indagine sulla Muraro e alla nomina del fratello di Marra in Campidoglio da parte della Raggi che “potrebbe essere indagata”: queste vicende tengono banco da mesi o da settimane sulle prime pagine e in tutti i tg, mentre lo scandalo napoletano è rapidamente scomparso dai radar, dopo i titoli rassicuranti su Del Sette subito ascoltato in Procura seguito a ruota da Lotti. Del resto, mentre i 5Stelle litigano notte e giorno sui giornali, sui social e in tv per le proprie disavventure, dal Pd non si leva un monosillabo. Tutti zitti e mosca. Eppure anche l’inchiesta di Napoli meriterebbe qualche attenzione in più. L’appalto che i pm ritengono truccato è il più grosso d’Europa: acquisti per 2,7 miliardi (sì, miliardi) deliberati dalla Consip (società pubblica al 100% del Tesoro) per la PA. E i personaggi coinvolti, indagati e non, sono tra i più potenti d’Italia: Renzi, suo padre, il suo più fedele ministro, i comandanti dei Carabinieri italiani e toscani, i vertici della prima stazione appaltante del Paese. Tutti mobilitati – a prescindere dagli eventuali reati commessi o meno – attorno all’indagine di Napoli. Poche settimane fa i pm incaricano i carabinieri del Noe di riempire di microspie gli uffici Consip, dove il dirigente Marco Gasparri avrebbe promesso alcuni lotti della maxi-commessa a Romeo, sponsorizzato da Russo. Ma subito il presidente e l’ad di Consip, Luigi Ferrara e Luigi Marroni, vengono avvertiti da uno o più uccellini di stare attenti a come, dove e con chi parlano. Marroni chiama una ditta per bonificare gli uffici. Questa toglie le cimici due giorni dopo l’installazione. Gli inquirenti se ne accorgono subito: da Consip non esce più una parola. E interrogano Marroni, il quale, sapendosi intercettato, indica 4 uccellini che, in rapida successione, misero in guardia lui e Ferrara. Questi: Del Sette (di cui gli parlò Ferrara), Saltalamacchia, Lotti e Filippo Vannoni. Ex scout fiorentino, amico da una vita di Renzi che l’ha nominato presidente della municipalizzata Publiacqua, Vannoni dichiara – pure lui sotto giuramento – che non solo Lotti&C., ma anche Matteo sapeva in anticipo dell’indagine segreta (si fa per dire). E che sapesse tutto anche Tiziano Renzi l’ha scritto il 6 novembre La Verità, mai smentita. Come se non bastasse, tutti i protagonisti e comprimari dello scandalo sono fedelissimi di Renzi. Sia gli accusati: dai due generali (l’uno è comandante in Toscana, l’altro è stato nominato comandante generale proprio da Renzi) ai due imprenditori (Russo, compagno di pellegrinaggi a Medjugorie di Tiziano, e Romeo, finanziatore dichiarato della fondazione renziana Big Bang). Sia gli accusatori: non solo Vannoni, ma soprattutto Marroni, direttore dell’Asl di Firenze quando Renzi era presidente della Provincia e poi sindaco, poi assessore regionale Pd alla Sanità, infine promosso un anno e mezzo fa al vertice di Consip da Renzi e Lotti. Ce n’è abbastanza per rivolgere, a chi si degnerà di rispondere, cinque domandine semplici semplici.
1. Chi ha informato dell’indagine l’intera catena degli uccellini, cioè Matteo e Tiziano Renzi, Lotti, Vannoni e i due generali, e in quale ordine? Forse la prima fuga di notizie la fa un carabiniere che indaga per conto dei pm, avvertendo i superiori che, anziché custodire il segreto, lo spifferano al Giglio Magico.
2. Perché i generali avvertono proprio l’entourage di Renzi, mettendo a repentaglio le proprie carriere, se nessuno del Giglio Magico era indagato? Forse sanno che dietro Romeo c’è Russo, dietro Russo c’è Tiziano e dietro Marroni ci sono Russo, Tiziano, Matteo e Lotti. E vogliono proteggere il premier & famiglia.
3. Lotti e Del Sette, sentiti a tempo di record dal pm di Roma nonostante le ferie, dicono che è tutto falso: perché allora non querelano Marroni per calunnia? E perché Lotti e il suo governo non licenziano Marroni dalla Consip? Se non lo fanno, possiamo dedurne che Marroni dice la verità, anche perché non ha alcun motivo per calunniare l’amico ministro che l’ha nominato e il più alto ufficiale d’Italia.
4. Perché Renzi non parla, non smentisce e non querela l’amico Vannoni? Se non lo fa, possiamo dedurne che Vannoni dice la verità, cioè che anche Renzi – non si sa a quale titolo – sapeva di un’indagine segreta e non denunciò (com’era suo dovere di pubblico ufficiale) i militari infedeli che violarono, con lui o con altri, il segreto investigativo.
5. È vero, come ci risulta, che l’indagato Del Sette ha chiesto al governo di non confermarlo nel suo incarico che scade tra pochi giorni, ma Gentiloni & C. hanno deciso di lasciarlo lì per altri due anni? Forse perché, se salta Del Sette, tutti si domanderanno come mai non salti anche Lotti?
Domandare è lecito e rispondere non è solo cortesia: in questo caso, sarebbe proprio doveroso.”
(Marco Travaglio FQ)

24 commenti:

  1. Caro popolo Sovrano onesti cosa dire grande onore al direttore del fatto quotidiano Marco Travaglio gli italiani devono essere riconoscente di questo uomo per bene che ci mette la sua faccia a raccontare tutti i fatti di questa Italia Massacrato dai peggiore criminali politici di tutti tempi lui solo Marco travaglio contro tutti per dire le verità nascosto dei suoi colleghi collusi è marci dai poteri forti, io cari italiani onesti dobbiamo essere vicino a questo uomo coraggio non possiamo fare finta di niente senza reagire contro questi criminali assassini quando le notizie vengo dato dalla unica persona e questo è Marco travaglio... Sveglia italiani franco WMV5S grazie Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che arrivi presto il giorno in cui travaglio, lo sciacallo d'Italia, venga condannato per diffamazione, depennato dall'alto e il fallimento del misfatto. FA SOLO SCHIFO

      Elimina
    2. Sei una mersa solforium, metti il tuo vero nome che ti vengo a cercare...

      Elimina
    3. CARO SOLFORIUM SECONDO TE PERCHE I DIRETTI INTERESSATI NON LO HANNO DENUNCIATO?FORSE PERCHE RITROVARSI DAVANTI A UN TRIBUNALE A SPIEGARE QUELLE ACCUSE E DIFFICILE? USA LA TESTA MA NON QUELLA CHE HAI TRA LE GAMBE COMUNISTELLO DEI MIEI STIVALI

      Elimina
    4. Travaglio può chiedere quello che vuole, ma certo non può pretendere che gli rispondano. Se debbono rispondere di qualcosa lo faranno semmai com la Magistratura. E' più attuale comunque l'interrogatorio della Raggi, ma i 5stelle per Travaglio sono tutti santi

      Elimina
  2. Travaglio ,unico contro il sistema! Grazie Marco! Appoggiamolo e diffondiamo come merita!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per 20 anni è campato su berluska ed ora pur di sostenere i pentaimpestati ed il cerebroleso pluricondannato per omicidio attacca sempre il PD e Renzi anche se è andato a casa. Grillo chi cazzo è che può sparlare sul presidente emerito pur essendo fuori dal parlamento!

      Elimina
    2. E tu? invece chi sei?parla per te,in quanto alla disgrazia capitata a Grillo tu non guidi? può capitare anche a te,e,spero di no ovviamente,se parli cosi vuol dire che la vita ti è andata bene altrimenti faresti le battaglie come le facciamo noi poveri Cristi,distinti saluti.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie di che?! Spara solo e sempre cazzate che regolarmente gli vengono smentite!!!

      Elimina
    2. tu ti smentisci da solo t.d.c.che cazzo ci fai qua in mezzo vai con renzi
      pirla...

      Elimina
    3. Solo i vigliacchi insultano e poi si nascondono acquattati bene bene nell'anonimato vero 'solforium'??

      Elimina
  4. marco io ti conosciuto attraverso mia figlia che da anni ne parla con stima e rispetto. Mi parla di lei come mentore che vorrebbe nella sua futura carriera nel mondo del giornalismo.....grazie a te a ripreso a studiare giornalismo dopo due anni di pausa, a settembre si laurea, e a bene in mente che tipo di giornalismo vuole fare...... grazie anche di questo.... continua cosi, ma stai attento perchè sei dentro una fossa di leoni affamati di soldi mentre l'Italia muore!!!!!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questi leoni chi sarebbero?! I pentaimpestati?!

      Elimina
    2. impestato sei te sifilitico di merda .,non sai che dire ,solo offendere ,merda ,

      Elimina
    3. GRANDE TRAVAGLIO TU SEI IL VERO GIORNALISMO ,TUTTO IL RESTO E LECCA CULI AI VARI POTERI,GRAZIE PER LA TUA INFORMAZIONE,,,

      Elimina
  5. Grazie Marco se non ci fossi tu ad informarci...saremmo tutti ignari degli imbrogli che stanno facendo...derubandoci dei nostri soldi...lasciandoci nella miseria...vergogna!!!

    RispondiElimina
  6. Bisogna fermare democraticamente il Paese !
    Il popolo italiano (tutto ) deve scendere in campo ed obbligare la parte onesta della magistratura ad
    intervenire su tutta la legislazione in cui é necessario eliminare l'interpretazione delle leggi che alimentano l'ingiustizia , favoriscono ed incrementano , sempre piú , gli interessi disonesti di tanti ; anzi tutti o quasi.
    La Politica Italiana ha e sta continuando a devastare un Paese in cui il diritto é stato annientato ed il profitto , a tutti i costi , sta facendo arricchire tanti ( dai soggetti che orbitano nel settore giudiziario ai politici che , spudoratamente , creano associazioni a delinguere di stampo governativo ) a discapito del popolo italiano( ormai quasi stremato ) e dell' Italia svenduta a tante multinazionali, etc. e devastata da veleni, inquinanti , etc. sin nelle falde acquifere .
    Un Paese senza formazione , senza competenze , senza responsabilitá ; un paese in cui l'esercito di impiegati , funzionari , dirigenti , é incapace di gestire , in tempi veloci , sin 'anche le esigenze prioritarie e fondamentali della Pubblica Utilitá ( sanitá ,energia , acqua , rifiuti , etc. ).
    É nella conoscenza di tutti il disastro ambientale , strutturale , della gestione dell'acqua in cui é stato inserito un soggetto privato speculatore ( altro passaggio inutile )che rincara il prezzo del bene che grava , come sempre , sul cittadino . E non parliamo della qualitá del servizio.
    E vogliamo parlare del famoso efficientamento del Paese ( in questo settore , il prezzo dei prodotti /servizi é superiore a quello del mattone ) in cui la Consip l'ha fatta da Padrone scegliendo Partners con cui condividere il grande business in cui si é favorita la pessima qualitá dei prodotti e dei servizi (acquisti di armature a led , etc. ormai obsolete con prezzi non sostenibili , inaffidabili sia per la manutenzione e sia per la qualitá ed uniformitá dell'illuminazione sulle strade , etc. ) disattendendo , gravemente , sin 'anche i requisiti minimi della sicurezza ed a discapito dell 'incolumitá del cittadino .
    Mi vergogno e sono profondamente indignato !!

    RispondiElimina
  7. Questa è una indagine che veramente dovrebbe essere evidenziata dai TG e dagli altri midia mentre stanno tutti zitti per proteggere il Renzismo dai malefatti. Io spero che il grande Travaglio ne parli ogni qualvolta escano novita sulle indagini di questa vicenda per farsi una idea di.chi.ci.governa sperando che alcune Procure non archivino il tutto per non danneggiare gli interessati

    RispondiElimina
  8. DA SEMPRE DICO CHE I PROBLEMI SONO CERTIFICATI, ORA BISOGNEREBBE TROVARE LE "SOLUZIONI" SE LE SOLUZIONI ESISTONO ?? CHI SE NE DOVREBBE OCCUPARE, E' IGNOTO ?, ABBIAMO DIFENSORI PER TUTTE LE CATEGORIE DI MALEFATTE , MA PER CHI ATTENTA ALLA NOSTRA CIVILTA' CE' SOLO UN GIORNALISTA?? CHE NON HA UN SEGUITO DI SIMILI COLLEGHI CHE CI TUTELANO , MA SONO CONSENZIENTI CON I "MALFATTORI" , NOI POPOLO NON POSSIAMO CHE SUBIRE, LA MAGISTRATURA PERCHE' NON INTERVIENE , ANCHE ESSA E COINVOLTA NEL MALAFFARE ? SPERIAMO CHE IL TUTTO SIA UN BRUTTO SOGNO , E AL RISVEGLIO SI POSSA RIPRENDERE UNA VITA NORMALE .. !!

    RispondiElimina
  9. CARO MARCO. SIAMO IN UN REGIME CHE QUELLO DELLA KOREA DEL NORD IN CONFRONTO E' LA MIGLIORE DEMOCRAZIA TRASPARENTE DEL MONDO. QUI' SONO FALSI, MISTIFICATORI, IMBROGLIONI LADRI, SI VEDE COME TRATTANO LA STRONZA DELLA RAGGI E COME TRATTANO IL SINDACO LADRO DI MILANO SALA......CERCANO DI AFFOSSARE O ARCHIVIARE LE DENUNCE CONTRO QUELLI DEL PDM=PARTITO DELLA MAFIA. NHE SO' QUALCOSA IO......PER QUESTO TI HO SCRITTO....HO LE CARTE CHE SOLTANTO TU POTRESTI PUBBLICARE PRIMA CHE MI FANNO FUORI......CHIAMAMI TI PREGO .

    RispondiElimina
  10. Sig. Luciano Salvatori, l'hai detto, anche i magistrati sono poveruomini corruttibili.... peggio di tutti. NON COMMENTO ACCUSO LA PROCURA DI SALERNO DI CATANZARO E DI MESSINA DI MAVER ARCHIVIATO TUTTE LE QUERELE PRESENTATE CONTRO MAGISTRATI E CTU. DA TRE ANNI GIACEVA ALLA PROCURA DI PERUGIA, INEVASA, UNA QUERELA CONTRO CINQUE ERMELLINI (PER CHI NON LO SAPESSE, SONO GIUDICI DI CASSAZIONE, COSI' CHIAMATI PERCHE' VESTONO UNA MANTELLINA DI ERMELLINO) PER CUI IN DATA 28.10.2016 HO PRESENTATO ALLA PRUCURA GENERALE ISTANZA DI AVOCAZIONE. IN DATA 24.11.2016 IL PROCURATORE GENERALE DOTT.DARIO RAZZI-SOST, CON DEPOSITATO IN CANCELLERIA, HA DISPOSTO DI "TRASMETTERE ALLA PROCURA GENERALE PRESSO LA CORTE DI APPELLO DI ROMA GLI ATTI RELATIVI ALL'ISTANZA DI AVOCAZIONE", ORDINANDO DI DARMENE COMUNICAZIONE. LA QUERELA C/ GLI ERMELLINI VITRONE UGO BERNABAI RENATO GIANCOLA MARIA CRISTINA DIDONE ANTONIO E MERCOLINO GUIDO DELLA PRIMA SEZIONE CIVILE DELLA CORTE DI CASSAZIONE L'HO PRESENTATA TRAMITE LA QUESTURA DI SALERNO IN DATA 20.11.2013. LA QUERELA IN QUESTIONE DENUNCIA "LA RESPONSABILITA' PER VIOLAZIONE DEI PRINCIPI DELLA CONVENZIONE EUROPEA E DELLA CORTE COSTITUZIONALE SULLA IMPARZIALITA' DELL'ORGANO DECIDENTE. ATTENTATO CONTRO LA DEMOCRAZIA". INFATTI, PAG.4 DELLA QUERELA : "GLI IPOCRITI ERMELLINI A FRONTE DEL RICORSO 20270-2010 CHE CARATTERIZZATO DA UNA FITTA RETE DI INTERRELAZIONI CONCETTUALI, CON LUCIDA SPECIFICITA', IN CIRCA 60 PAGINE, ARTICOLA 10 COMPLESSI MOTIVI, UDITO I DIFENSORI DELLE PARTI CHE PRECISAVANO LE RISPETTIVE CONCLUSIONI E IL PM IN PERSONA DEL SOSTITUTO PROCURATORE GENERALE DOTT. ROSARIO GIOVANNI RUSSO CHE HA CONCLUSO PER L'ACCOGLIMENTO DEL RICORSO CON ESCLUSIONE DEI PRIMI TRE MOTIVI, IN SPREGIO DELL'INTELLIGENZA DI 60 MILIONI DI CITTADINI ITALIANI - SERVI SCIOCCHI NON CONSAPEVOLI E LIBERI - SONO RESPONSABILI DI AVER DISCUNOSCIUTO LA SENT. CASS. SEZ.UN. 22 APRILE 1941, N. 1142 IN FORO ITALICO IT. 1941,!.P.1098-1099 E NELL'OCCASIONALITA' DEL MESTIERE E NELLA SCELTA DI OPPORTUNITA' DEI MOTIVI, IN QUATTRO PAGINE, CON SENT. 2012/06151 DEPOSITATA IL 19 APRILE 2012, NON MASSIMATA,E MOTIVAZIONI ILLOGICHE, NON FONDATE IN DIRITTO, HANNO SBRIGATIVAMENTE RIGETTATO IL RICORSO NELL'INTERESSE DEL SOTTOSRITTO : "IL RICORSO E' INFONDATO E VA RESPINTO". "RIGETTA IL RICORSO E CONDANNA IL RICORRENTE ALLA RIFUSIONE DELLE SPESE". HO AGGIUNTO TRA PARENTESI (cose da bombe al naplam). la querela è composta da n.93 pagine e n. 4 allegati. firmata da Arch.Prof. Antonio Piroso

    RispondiElimina
  11. Solforium, sei una testa di rapa, il cazzo ti onora, se credi di essere ascoltato e condiviso dalle tue cazzate che dici!!! Il tuo posto è nel water, mi raccomando tira l'acqua altrimenti la puzza inonda l'Italia intera... COGLIONE!!!

    RispondiElimina