venerdì 20 gennaio 2017

SENTITE COSA DICE SGARBI INFURIATO SULLA TRAGEDIA DELL'HOTEL A RIGOPIANO. CONDIVIDETE

                                                   Vittorio Sgarbi interviene a Matrix sulla tragedia dell’Hotel Rigopiano e spiega quali siano i veri responsabili dell’accaduto. Le vittime hanno rischiato anche il procurato allarme. “Il problema degli alberi non riguarda i Comuni – spiega Sgarbi -, ma riguarda l’Enel che è un ente che ha la responsabilità del funzionamento e deve tenere la manutenzione che da 10 anni non fa“. “Tre elicotteri c’erano – sottolinea – e potevano comunque fare almeno una ricognizione per capire la situazione e tentare di salvare quelli che per 20 ore hanno aspettato il soccorso (…) Allora se non bastano gli elicotteri che basterebbero ci saranno le motoslitte? Ci sarà la possibilità di arrivare nel luogo dalle 9 del mattino alle 4?“. “Nessuno è arrivato lì con un mezzo – afferma deciso – (…) Quando dicono procurato allarme accusano le vittime che sono morte di aver esagerato il pericolo a cui non hanno portato soccorso (…) Cadranno molte teste, non c’è nessuno che ha capito che stavano morendo e li hanno lasciati morire”. “Stato assente e criminale – grida Sgarbi – 18 ore di latitanza dello Stato, vedrai il processo come finisce, vedrai quante teste cadono (…) Stanno lì prigionieri e li lasci morire”.

Nessun commento:

Posta un commento