sabato 14 gennaio 2017

"Questi non ci devono rompere le palle". Intercettato, l'ultima vergogna di De Luca

"Non devono rompere le palle", tuona Vincenzo De Luca. Ce l'ha, riporta il Fatto quotidiano con il commissario governativo della Sanità della Regione Campania Joseph Polimeni e i suoi collaboratori, nominati da Matteo Renzi per vigilare sui conti del disastro. "Questi sono venuti per dare una mano non per rompere i coglioni o per fare gli ispettori fiscali, non devono rompere", spiega De Luca al telefono al suo braccio destro in materia di sanità, Enrico Coscioni. "Noi dobbiamo procedere come se non ci fossero (Polimeni e i suoi, ndr), noi dobbiamo procedere facendo le cose che avremmo fatto senza commissario sia per la sanità privata che per quella pubblica e pubblicizzare le nostre cose, perché noi non possiamo correre indietro a questi madonna, caricandoci di responsabilità non nostre". Le intercettazioni del governatore riguardano l'inchiesta sulla sanità della Procura di Napoli che indaga Coscioni per tentata concussione.

Fonte: http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/12272939/vincenzo-de-luca-intercettato---non-ci-devono-rompere-le-palle-.html

9 commenti:

  1. Non riesco piu' a starci dietro a questi farabutti

    RispondiElimina
  2. Parole da incallito 'ndranghetista che non sopporta controlli sul suo operato. UOMO MOLTO PERICOLOSO!

    RispondiElimina
  3. Questa spece di maiale dovrebbe stare dietro le sbarre come mai e ancora al suo posto mister fritura totani e calamari

    RispondiElimina
  4. Arrestatelo!!!!!!! E buttate le chiavi su Marte.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma portiamolo su marte e teniamoci le chiavi

      Elimina
  5. quando il popolo e piu' corrotto dei politici....

    RispondiElimina
  6. Dobbiamo liberare le regioni italiane (tutte)da personaggi come questo!!!!

    RispondiElimina