mercoledì 9 novembre 2016

MENTANA SFANCULA LA FECCIA DEI GIORNALISTI AL SERVIZIO DEI POTENTI: "NON AVETE CAPITO CHE C'E' STATO UN'ONDA DI CAMBIAMENTO"

Reduce dall'ennesima maratona elettorale, Enrico Mentana ancora una volta esprime la sua opinione sull'esito delle elezioni presidenziali Usa che hanno sancito la vittoria di Donald Trump ai danni di Hillary Clinton.

Il direttore del Tg di La7 emette una sentenza lapidaria su Facebook. E scrive: "I grandi sconfitti del voto Usa: Obama, la Clinton, la stampa. Non necessariamente in quest'ordine".
Poi la stoccata ai mass media: "Se tutti i giornali sono contro un candidato, e quel candidato vince, vuol dire due cose: che hanno perso, e che non avevano antenne in grado di captare l'onda di cambiamento".


11 commenti:

  1. Bravo Mentana !
    pane al pane e vino al vino

    RispondiElimina
  2. Doveroso ammetterlo, la realtà ha confermato che certa stampa ė asservita al potere, grazie Mentana!

    RispondiElimina
  3. Sintesi giusta ...bravo ...onesto in tutto

    RispondiElimina
  4. Mentana,hai visto come la ministra comanda la Gruber ,taglia taglia per far zittire il professore Onida?

    RispondiElimina
  5. Mi piacerebbe conoscere l'avviso di Mentana al proposito.

    RispondiElimina
  6. Mentana non risponde anche se von le sue precedenti dichiarazioni vdive già pronunciato!immenso giornalista, certamente non n e la Gruber!!!

    RispondiElimina
  7. Non solo struzzi, qualche cervello è rimasto indipendente
    Onore a Mentana.

    RispondiElimina
  8. Non solo struzzi, qualche cervello è rimasto indipendente
    Onore a Mentana.

    RispondiElimina