mercoledì 16 novembre 2016

COSI’ QUESTO SINDACO DELL’ELBA HA FOTTUTO RENZI: COME IN “AMICI MIEI”, HA LETTERALMENTE FREGATO IL CODARDO DI FIRENZE

Nella lettera che il premier ha inviato agli italiani all’estero viene indicato un sito inesistente, Barbetti registra il dominio e fa propaganda per il NO
CAPOLIVERI — Cos’è il genio, si chiedeva il Perozzi di Amici miei, commentando uno scherzo portato avanti, all’improvviso, dal Necchi. È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione, si rispondeva.
E l’ambientazione di questa vicenda potrebbe essere tratta dalla penna degli sceneggiatori del famoso film se non fosse che la faccenda è tremendamente seria e coinvolge il fatto politico che da mesi sta dominando la politica nazionale, vale a dire il referendum sulla riforma costituzionale.
L’ultimo atto in ordine di tempo della campagna elettorale referendaria si è incentrato sulla lettera che i promotori del referendum hanno mandato, a nome del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, agli italiani residenti all’estero. Mossa che ha sollevato ondate di polemiche dal variegato fronte del NO ai livelli più alti.
Nessuno si è però accorto che nella missiva, dove veniva indicato il sito al quale gli interessati avrebbero potuto informarsi sulle ragioni per cui votare SI il prossimo 4 dicembre, l’indirizzo è stato stampato in maniera errata. La lettera infatti riporta l’indirizzo www.bastausi.it dove è evidente l’errore di battitura.
Nessuno a parte il sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti. Che, incidentalmente, è anche il coordinatore regionale del gruppo Costituzione Bene Comune, legato alla fondazione di Altero Matteoli, e che è schierato in maniera decisa con il NO al referendum.
Il sindaco Barbetti ha allora immediatamente registrato l’indirizzo stampato nella lettera “governativa”e ha reindirizzato gli accessi verso il sito che fa campagna per il NO.
Facendo un controllo si vede infatti che l’11 novembre, alle 11.30, è stato registrato il dominio bastausi.it e che il titolare risulta essere Ruggero Barbetti, residente in Loc. Badisugarello 29 a Capoliveri.
Ecco quindi che dall’Elba potrebbe essere arrivata la mossa che potrà spostare gli equilibri del referendum, o quanto meno vanificato il grande sforzo che la campagna per il SI ha fatto per raggiungere i milioni di italiani residenti all’estero.
Una mossa che a Matteo Renzi da Rignano, conterraneo del conte Mascetti & Co., non potrà non strappare almeno un sorriso.

9 commenti:

  1. Mitico....io ti farei responsabile delle comunicazioni in un governo a 5 stelle

    RispondiElimina
  2. Bravissimo,un vero servitore del popolo.

    RispondiElimina
  3. Grande!!!!!splendida idea...l'Italia (quella vera) ti è grata

    RispondiElimina
  4. Grande sindaco sei un mito unico della specie grazie da tutta la mia famiglia.....se ti canditi con il ms5 ti votiamo tutti grazie di nuovo

    RispondiElimina
  5. Sì, sicuro che avrà sorriso...

    RispondiElimina
  6. Lui, un cinque stelle, non lo sarà mai neanche sotto tortura. Che risate che mi fate fare..

    RispondiElimina