venerdì 11 novembre 2016

10MILA EURO AL MESE IN NERO, PIU’ VIAGGI E CASA ARREDATA: ARRESTATA SINDACA. ECCO COME FACEVA A FARE BUSINESS SULLA PELLE E LA SALUTE DEI CITTADINI

Maddaloni, arrestato il sindaco Rosa De Lucia. Intascava tangenti per il servizio rifiuti. Soldi anche per viaggi e arredare casa
Il sindaco Rosa De Lucia aveva un bancomat personale, fatto di carne e ossa. Nessuna tessera da inserire ma tanti soldi da ritirare: almeno 10mila euro al mese, più denaro per viaggi come quello ad Antibes e perfino contante per arredare casa. I soldi le venivano forniti dall’imprenditore Alberto di Nardi, l’uomo a cui la prima cittadina di Forza Italia garantiva il servizio di raccolta dei rifiuti.
Emerge anche questo dall’inchiesta della procura di Santa Maria Capia Vetere sul Comune di Maddaloni, in provincia di Caserta, dove sono state emesse cinque ordinanze di custodia cautelare (due in carcere e tre ai domiciliari). L’accusa è quella di tangenti intascate per affidare, ciclicamente, il servizio di raccolta rifiuti sempre alla stessa ditta.
Nel Comune alle porte di Caserta i carabinieri hanno arrestato anche l’assessore Cecilia D’Anna, il consigliere comunale Giuseppina Pascarella e appunto l’imprenditore. Sono tutti ritenuti responsabili a vario titolo di corruzione, tentata induzione indebita a dare e promettere qualcosa e peculato in concorso.
Al centro dell’inchiesta la figura della 36 enne Rosa De Lucia. Per la procura avveniva “una corruzione sistemica – ha spiegato il procuratore aggiunto Carlo Fucci – che ricorda la tangentopoli casertana del 1992. Di Nardi – scrive il Gip Sergio Enea – era un bancomat per la De Lucia”. Grazie ai soldi di Di Nardi il sindaco si era permesso un viaggio ad Antibes con l’amica assessore Cecilia D’Anna (anche lei arrestata), aveva arredato completamente casa e fatto tante altre spese.
Dopo la denuncia di una ditta concorrente sono però iniziati i pedinamenti e Di Nardi è stato fermato a un finto posto di blocco con in tasca 5000 euro. “Sono per le bollette” avrebbe detto, soldi che invece erano destinati al sindaco. In altre occasioni Di Nardi avrebbe anche sponsorizzato progetti della giunta e pagato circa 500 euro per iniziative contro il femminicidio.
L’azienda dell’imprenditore risulta, con 300 dipendenti sparsi in vari comuni, come una fra le maggiori del casertano. La Dhi (Di Nardi Holding) si occupa di servizi ecologici e gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani a Maddaloni, e nei comuni di Santa Maria Capua Vetere, San Nicola la Strada, Bellona, Pontelatone, Roccaromana, Teverola, Cesa e Vitulazio. Nata solo 5 anni fa, in pochi anni ha fatto incetta di appalti riuscendo ad ottenere continue proroghe e rinnovi contrattuali. La stessa De Lucia aveva ricevuto richiami formale dalla prefettura di Caserta che la invitava a lanciare una gara d’appalto per affidare il servizio di raccolta dei rifiuti ma questo non avveniva. Di Nardi infatti secondo la procura “pagava” per poter mantenere il servizio. Arrestato, ora all’imprenditore i carabinieri hanno sequestrato preventivamente un milione di euro

19 commenti:

  1. Nulla di nuovo sotto il sole e forse si sarà pure meravigliata del provvedimento. Però no al qualunquismo grillino del "così fan tutti", meglio rifletta sulla drammatica inutilità della Raggi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché tiri dentro la raggi?sei proprio un emerito coglione

      Elimina
    2. Nulla di nuovo un cazzo. Mafiosi di merda dovete andare tutti in galera. E cosa centra Raggi a Caserta. Accendi il cervello prima di scrivere.

      Elimina
    3. Meglio lasciare a terra i rifiuti, che divenire un rifiuto della società. Se la Raggi non raccoglie è in quano il governo non la sovvenziona, boicottandola.

      Elimina
    4. bravo Giorgio hai colto il problema...

      Elimina
    5. Hai ragione Giorgio . Se Romaèin questo stato è colpa della inutilità della Raggi . Anche a Caserta , a Salerno , Napoli , ecc è colpa della Raggi . Sempre colpa dei 5 stelle . Ma va a cagher ( tipico consiglio emiliano )

      Elimina
    6. A cagare in un prato di ortiche

      Elimina
  2. Caro De Blasi io credo proprio che questo schifo sia così diffuso che non ce ne rendiamo conto. Oramai non possiamo permetterci di parlare di qualunquismo. La realtà è questa. E la Raggi poi cosa centra? Sapresti fare di meglio?

    RispondiElimina
  3. Non sono d'accordo con chi non ha ben compreso che questo paese se lo sono divorato le banche, i faccendieri, la malavita organizzata e i politici corrotti che hanno creato un disavanzo pubblico da terzo mondo....ben vengano i Grillini che vi hanno dato una svegliata.....dormite ....dormite....intanto il futuro è sempre più incerto....ma ce li avete i figli e i nipoti? E poi Virginia Raggi fino a prova contraria ha ricevuto circa il 70% dei consensi....che c'è non vi è andata ancora giù? Fatevene una ragione....ci vorrà del tempo, anni forse ma Roma ritornerà a splendere.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo con tè ,ben detto ben vengano i Grillini che vi hanno dato una svegliata.....dormite ....dormite....intanto il futuro è sempre più incerto....ma ce li avete i figli e i nipoti? E poi Virginia Raggi fino a prova contraria ha ricevuto circa il 70% dei consensi....che c'è non vi è andata ancora giù? Fatevene una ragione....ci vorrà del tempo, anni forse ma Roma ritornerà a splendere.....

      Elimina
    2. É osceno pensare che ancora in questo paese dopo tutto ciò che questi assassini ladri corrotti servi delle banche possono avere persone"normali"che li sostengono io penso che questo paese abbia bisogno di informazione quella vera a prescindere e non giornalai venduti alla casta senza nessuna vergogna.

      Elimina
    3. Concordo pienamente con te è ora di darci una svegliata e renderci conto che questo governo di truffatori ci ha dato in pasto a banche, immigrati, malavitosi e chi più ne ha più ne metta una cosa però vorrei ricordare ai fautori del m5 stelle e cioè di dare informazioni precise e senza spare a zero addosso a tutto è tutti perché così facendo passiamo solo per dei disfattisti senza costrutto, e comunque non capisco cosa centra la raggi in questa discussione, per cui invece di parlare a vanvera, ripeto, cerchiamo di essere costruttivi e solidali tra noi gente per bene e sicuramente Virginia Raggi è una di queste checché ne dicano le malelingue....

      Elimina
  4. La corruzione e così ampia che non si riuscirà mai a debellare il fenomeno siamo mafiosi già nel pensiero e alloccasione si mette in pratica si pensa di essere sempre più furbi degli altri ma non è così, cambierà qualcosa mha io non ci credo

    RispondiElimina
  5. Anche se l'articolo è datato 11 novembre 2016....state macinando una storia vecchia di mesi. Attualmente sono tutti fuori dal carcere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo è il vero problema, che sono gia' fuori dal carcere....

      Elimina
  6. Mi chiedo: ma com'è possibile che ci sono ancora persone che difendono questi corrotti presi con le mani nella marmellata.Le risposte sono solo due,ho siete parenti dei corrotti,o fate parte del sistema corruttivo.Non vedo altre motivazioni per coloro che,continuano a difendere la classe politica corrotta.Ancora per pochi giorni e poi!.....ve ne andrete con le nel didietro corrotti,è adulatori.

    RispondiElimina
  7. ah peccato che dietro a questo blog c'e' sempre la solita ditta: Casaleggio Associati, pero la raccolta dei rifiuti in quei comuni funzionava :D

    WWW.GIOVANNISANDI.COM

    RispondiElimina
  8. Tutta brava gente che attraverso i partiti fanno i loro affari nelle amministrazioni pubbliche.
    E poi hanno la faccia tosta di fare propaganda sporca contro l'M5S. Italiani svegliatevi, basta fare gli gnorri e continuare a sostenere questi ladri.

    RispondiElimina
  9. Giorgio de Blasi e la prova che si può vivere senza cervello

    RispondiElimina