lunedì 8 agosto 2016

RENZI DA SINDACO? 4 ANNI DI BILANCI FALSI! LA CORTE DEI CONTI INCHIODA NUOVAMENTE L’EBETINO, NEL SILENZIO TOTALE DEI MEDIA ASSERVITI

Renzi, Corte dei conti accusa: a Firenze 4 anni di “gravi irregolarità” in bilancio
“Inosservanza dei principi contabili di attendibilità, veridicità e integrità del bilancio, anche violazioni in merito alla gestione dei flussi di cassa e alla loro verificabilità”. Così i giudici contabili bollano la gestione dell’attuale premier da primo cittadino del capoluogo toscano. E il successore-delfino Nardella deve trovare 50 milioni di euro.
E quattro. Il Comune di Firenze è costretto ancora una volta a ricevere i rilievi della Corte dei conti. Per il quarto anno consecutivo. L’intera gestione firmata Matteo Renzi. Ma questa volta ai giudici contabili non sono bastate le rassicurazioni di Palazzo Vecchio e non è stato sufficiente neanche l’intervento riparatore della giunta di Dario Nardella, che si è visto costretto a rimediare alla pesante eredità ricevuta. Per i giudici contabili rimangono “gravi irregolarità” che generano “oltre all’inosservanza dei principi contabili di attendibilità, veridicità e integrità del bilancio, anche violazioni in merito allagestione dei flussi di cassa e alla loro verificabilità”. Per questo la Corte, il 31 luglio come già il 22 maggio, ha recapitato a Palazzo Vecchio un’ordinanza con cui invita l’ente “ad adottare entro 60 giorni i provvedimenti idonei a rimuovere le irregolarità e a ripristinare gli equilibri di bilancio”.
L’erede di Renzi, il fidato Nardella, sapeva che con la poltrona di primo cittadino avrebbe ricevuto in consegna anche qualche guaio. Ma non di tale entità. La percezione reale l’ha avuta lo scorso dicembre quando ha saputo che anche da Roma l’amico Matteo avrebbe regalato altri guai. Con esattezza minori entrate dallo Stato per 22 milioni. Il 27 dicembre 2014, dopo aver faticosamente chiuso la discussione sulla Finanziaria, Nardella ha ammesso: “Sappiamo solo che c’è uno sbilancio di 50 milioni di euro, dobbiamo trovare 50 milioni”. Aggiungendo sconsolato: “Ci stiamo lavorando anche in questi giorni di ferie”. Non è servito. Non secondo i giudici contabili che a fine luglio hanno contestato alcuni punti al sindaco seppure prendendo atto che l’erede ha risolto qualche falla lasciata dal predecessore.

9 commenti:

  1. Questo signore prende ventimila euro al mese non e stato votato da nessuno e presidente del consiglio a sistemato tutta la sua famiglia con posti che noi ce li sognamo a sostituito laereo con uno piu moderno a spese degli italiani ci prende in giro tutti i giorni e noi lo chiamano ebetino ????

    RispondiElimina
  2. Ehhhhh popolo di pecoroni!!! Vedrete che poi vi promette altri 100 euro e poi tutti a 4 zampe! Ci vendiamo per niente... Ci dobbiamo solo vergognare!!!

    RispondiElimina
  3. furto appropiazione indebita falso in bilancio distruzione del popolo italiano .non andrebbe arrestato con sequestro dei beni va GIUSTIZIATO

    RispondiElimina
  4. Pinocchio poveroooo diglielo io sono solo un burattino prendetevela con chi tira
    ...... io sono stato messo quperche so raccontRle bene prendendovi per il culo faccio vio che mi dicono i granndi lobbisti . Voi lo sapete. ma continuate a farvi prendere per il culo allora sveglia pecoroniiiiii

    RispondiElimina
  5. Se vogliamo cacciare i cialtroni dal governo basta votare no al referendum per cambiare la costituzione poi se si dimette cosa che io non penso proprio che lo faccia allora ci salviamo ma se ancora vuole restare fino alla fine del mandato incostituzionale non essendo votato da nessuno allora dobbiamo andare tutti a Roma tutti i cittadini di tutte le città d'Italia e rimanerci fino a quando questi cialtroni figli di cialtroni e truffatori seriali vengono cacciati

    RispondiElimina
  6. Se vogliamo cacciare i cialtroni dal governo basta votare no al referendum per cambiare la costituzione poi se si dimette cosa che io non penso proprio che lo faccia allora ci salviamo ma se ancora vuole restare fino alla fine del mandato incostituzionale non essendo votato da nessuno allora dobbiamo andare tutti a Roma tutti i cittadini di tutte le città d'Italia e rimanerci fino a quando questi cialtroni figli di cialtroni e truffatori seriali vengono cacciati

    RispondiElimina