venerdì 8 aprile 2016

CLAMOROSO! Renzi spalle al muro, resa dei conti: si va votare, ecco quando



Prima lo scandalo Etruria, adesso le intercettazioni che hanno portato alle dimissioni del ministro Federica Guidi, i guai dentro il partito, le intercettazioni di quest’inchiesta che svelano gli odi e i veleni nella squadra di governo, gli imprenditori che sono stanchi delle promesse: insomma per Matteo Renzi è un momento orribile. Di più: come scriveAugusto Minzolini su Il Giornale, è il momento decisivo per il nostro premier che si gioca tutto da qui all’autunno. Prima il referendum sulle trivelle del 17 aprile, poi la riforma costituzionale. Minzolini riporta il grido d’allarme cjhe Denis Verdini ha lanciato a Renzi: “Caro Matteo o ti muovi, o rischi di andare a sbattere di brutto...”. E sono molti sempre più convinti che i nodi siano arrivati al pettine. Per questo, ragiona Minzolini, si andrà al voto nella primavera del 2017. Se Renzi vince il referendum vorrà giustamente incasare subito il risultato, se invece perderà vorrà andare comunque alle urne per, scrive Minzo, “normalizzare con nuovi gruppi parlamentari un partito che ha il riflesso automatico del regicidio”.  

FONTE
http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11896447/augusto-minzolini-elezioni-voto-primavera-2017-.html

5 commenti:

  1. In anno il bomba finirà il suo lavoro di distruzione totale dell'Italia, dobbiamo andare alle elezioni il più presto possibile !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto,il bullo prima l'ho mandiamo a casa e meglio prima che combini altri danni.

      Elimina
  2. Purtroppo non mi sembra che sia così facile,se la maggioranza non vota a favore della mozione di sfiducia,allora dovremmo aspettare ottobre

    RispondiElimina
  3. Se andiamo a votare occhio ai cinesi ai marocchini ecc.......................

    RispondiElimina
  4. Sono discendente di San Tommaso . Se non mi cade l'occhio sulla data delle prossime elezioni non ci credo

    RispondiElimina