martedì 19 aprile 2016

VERGOGNA INPS: “HAI 30 ANNI? ECCO QUANTI ANNI DOVRAI LAVORARE PER AVERE LA PENSIONE”



Parola dell’Inps: la generazione 1980, ovvero chi oggi ha 30 anni, prenderà la pensione a 75 anni. La doccia gelata arriva dal presidente dell’istituto previdenziale, Tito Boeri, che è intervenuto al Graduation Day all’Università Cattolica. Boeri ha spiegato che prendendo a riferimento un “universo di lavoratori dipendenti, ma anche artigiani”, è emerso come per un lavoratore tipo ci sia “una discontinuità contributiva, legata probabilmente a episodi di disoccupazione, di circa due anni“.

Ma non è tutto. Per Boeri questo buco contributivo pesa sul raggiungimento delle pensioni, che a seconda del prolungamento dell’interruzione può slittare “fino anche a 75 anni”. Il presidente Inps ha aggiunto: “Non voglio terrorizzare, ma solo rendere consapevoli dell’importanza della continuità contributiva”. E ancora: “Dato il livello della disoccupazione giovanile e dato che rischiamo di avere intere generazioni perdute all’interno del nostro Paese e dato che invece abbiamo bisogno di quel capitale umano, credo sia molto importante fare questa operazione in tempi stretti”, ha concluso.

FONTE: LIBERO

1 commento:

  1. Spero che adesso chi riceve la busta arancione non voti più per i partiti a meno che non sono masochisti o scemi.

    RispondiElimina