lunedì 18 aprile 2016

++ RENZI E NAPOLITANO DENUNCIATI! STA ACCADENDO L'INCREDIBILE: IN QUESTI MINUTI..






Francesco Santantonio ha querelato il presidente del Consiglio dei Ministri e l’ex presidente della Repubblica per aver invitato gli italiani a non votare al referendum sulle trivelle


"Renzi e Napolitano, abusando della loro funzione, hanno esortato pubblicamente il popolo italiano all’astensione al referendum del 17 aprile": così un 60enne ha querelato Matteo Renzi e Giorgio Napolitano.


Francesco Santantonio è di Racale (Lecce) e sul tema trivelle ha voluto dire la sua. Questa mattina alle 8.30, come riporta il quotidianopuglia, è andato dai carabinieri per querelare il presidente del Consiglio dei Ministri e l’ex presidente della Repubblica. "Hanno violato l'articolo 98 del Testo unico del 1957" - ha detto agli agenti.
I militari si sono stupiti per le intenzioni del 60enne e inizialmente pensavano che fosse un scherzo, ma l'uomo era assolutamente serio e ha voluto formalizzare la querela. "Il referendum popolare è uno strumento dell’ormai decaduta democrazia e rappresenta un diritto-dovere dell’elettore – ha fatto mettere a verbale dai militari – . Nessuna ragione poteva indurre i querelanti ad assumere questo atteggiamento".
Ma la querela prosegue e il salentino rincala la dose: "I massimi rappresentanti dello Stato dovrebbero essere ligi ai dettati legislativi e costituzionali. Chiedo una severa punizione dei colpevoli". (Guarda la foto) (Guarda la foto)

FONTE

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/referendum-60enne-denuncia-renzi-e-napolitano-invito-allaste-1248174.html

21 commenti:

  1. SONO ORGOGLIOSO DI VEDERE CHE ANCORA ESISTE QUALCHE ITALIANO VERO! LO DOVREMMO FARE TUTTI COSÌ NON SI PUÒ INSABBIARE NULLA!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo...grazie stai difendendo i diritti di tutti gli italiani....tienimi informata

      Elimina
    2. E'un grande ce ne fossero altri come lui proporrei di imitare e sporgere denuncia in massa solo così ci libereremo di loro.

      Elimina
    3. condordo in pieno...a volte basta UNA VOCE CHE GRIDA NEL DESERTO....per stappare le orecchie....BRAVO...lo condivderà subito....grazie FRANCESCO....

      Elimina
  2. SONO D'ACCORDO CON LA QUERELA: INOLTRATA A QUESTI DUE TRADITORI, DELLA COSTITUZIONE, DEMOCRATICA. DUE PERSONAGGI POLITICI CHE VIETANO AD NON ANDARE, A VOTARE AL POPOLO, SONO TRADITORI, DELLA POLITICA DEMOCRATICA ITALIANA...... L'ARTICO, 98 DELLA COSTITUZIONE DICE, CHE VANNO, PUNITI E CONDANNATI......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Articolo 98

      I pubblici impiegati sono al servizio esclusivo della Nazione.

      Se sono membri del Parlamento, non possono conseguire promozioni se non per anzianità.

      Si possono con legge stabilire limitazioni al diritto d'iscriversi ai partiti politici per i magistrati, i militari di carriera in servizio attivo, i funzionari ed agenti di polizia, i rappresentanti diplomatici e consolari all'estero.

      Elimina
  3. Questa è una querela che dovremmo firmare tutti i 13.000.000 milioni d'italiani che siamo andati a votare e fare capire a renzi e napolitano che la COSTITUZIONE deve essere onorata e rispettata da chi ricopre ed ha ricoperto alte cariche Costituzionali. Comunque, dovrà essere il magistrato a stabilire se ci sono gli estremidi reato nel comportamento dei due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo con vincenzo una querela è come una goccia nell'oceano 13.000.000 sarebbe il massimo.

      Elimina
    2. Andrea, ne deduco che ti stai recando alla più vicina stazione dei CC, giusto???

      Elimina
  4. Concordo!!! onestà onestà onestà w m5s.

    RispondiElimina
  5. Ammirevole. Ognuno di noi dovrebbe recarsi alla più vicina stazione dei carabinieri e sporgere denuncia nei confronti di questi due cialtroni.

    RispondiElimina
  6. speriamo che sia la volta buona.x toglierli la poltrona da sotto il sedere.

    RispondiElimina
  7. Questo si che ha le palle!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Bellissimo gesto indubbiamente, ma purtroppo la legge per il referendum non vale, ci siamo informati, volevamo fare 10.000 denunce. Spero che serva ma così non sarà. Onore al cittadino pugliese.

    RispondiElimina
  9. Bellissimo gesto indubbiamente, ma purtroppo la legge per il referendum non vale, ci siamo informati, volevamo fare 10.000 denunce. Spero che serva ma così non sarà. Onore al cittadino pugliese.

    RispondiElimina
  10. RAGAZZI NON C'E' ALCUN BISOGNO DI ANDARE DAI CARABINIERI O IN QUESTURA X DENUNCIARE L'EBETONE DI FIRENZE QUELL'ORRIBILISSIMO, ORRENDISSIMO E ORRIPILANTISSIMO VECCHIACCIO BAVOSO DI NAPOLITANO, BASTA MANDARE UNA E-MAIL IN TRIBUNALE A ROMA CON SCRITTA IL NR DELLA LEGGE E TUTTA LA LEGGE E INFINE LA DENUNCIA AI 2 VIGLIACCONI, CAROGNACCE E BASTARDONI!!!!!

    RispondiElimina
  11. noi italiani siamo solo capace di scrivere sui blog:bravo, bravissimo, hai fatto bene ecc. ecc.alziamo il culo anche noi !!!

    RispondiElimina