martedì 19 aprile 2016

++ ULTIM'ORA ++ La Svizzera minaccia l'Italia: inviati carri armati al confine

La Svizzera non vuole i migranti: "Carri armati a confine con l'Italia"

Messi in allerta 2mila soldati e mezzi pesanti: "Se l'Austria chiude il Brennero, la Svizzera sarà l'unica porta d'ingresso verso il Nord Europa"

La Svizzera pronta a inviare carri armati al confine con l'Italia. Il sempre pacifico e neutrale Paese tra le Alpi sembra disposta a schierare tank per rafforzare le frontiere tra Roma e Ginevra. A dirlo è stato un direttore della sicurezza di uno dei cantoni, preoccupato del possibile "attacco di migranti" durante l'estate. La paura della Svizzera, infatti, è che con la chiusura del Brennero da parte dell'Austria la Svizzera diventi l'unico modo utile agli immigrati per raggiungere la Germania. "Ci aspettiamo un aumento significativo del numero di rifugiati di questa estate - ha detto Norman Gobbi, direttore della sicurezza del Canton Ticino -Se l'Austria ora chiude il passo del Brennero, la Svizzera diventerà l'unica porta d'ingresso verso il Nord Europa. Prima di allora, dobbiamo proteggere noi stessi". Nei giorni scorsi già 169 migranti sono entrati illegalmente nel Paese dei cantoni provenendo dall'Italia.
La notizia circola nei media austriaci da alcuni giorni. Il primo quotidiano a riportarlo è stato il sito Blick, confermato anche dal primo quotidiano di Vienna Krone. Il direttore Gobbi ha chiesto appoggio ai parlamentari del suo partito per ottenere il sostegno del governo federale ad usare l'esercito ai confini.
E così è stato. Il ministero della Difesa di Berna ha emesso una nota in cui si mette in allerta l'esercito. Sono state rinviare le vacanze a 2mila soldati, chiedendo loro di essere pronti ad ogni evenienza nel caso i migranti dovessero presentarsi ai confini. "L'esercito deve essere in grado di appoggiare le autorità civili nella gestione di una situazione straordinaria causata da un aumento del flusso migratori - si legge nel sito della Confederazione svizzera - Per tale ragione vengono adeguate le date dei CR di quattro corpi di truppa. L'esercito aumenta la propria libertà di manovra al fine di poter coadiuvare in caso di necessità le autorità civili nella gestione di una situazioni straordinaria causata da un aumento del flusso migratorio. Concretamente l'obiettivo è che, se necessario, l'esercito fornisca appoggio in fasi successive con un massimo di 2000 militari". Poi si precisa che "finora si tratta di una pianificazione e un simile impiego attualmente non ha luogo", ma che "tale pianificazione rende tuttavia necessari degli adeguamenti nel piano dei servizi 2016".
Insomma, l'esercito svizzero è pronto. Ad essere interessati sono "quattro corpi di truppa, e cioè il battaglione di blindati 18, il battaglione della polizia militare 1, il battaglione di zappatori carristi 11 e il battaglione d'aiuto in caso di catastrofe 2".

14 commenti:

  1. buon giorno ecco vedo bene i popoli egoisti e freddi come il marmo stanno uscendo uno a uno che bella europa unita fate sono pietà quanta ipocrisia se e cosi e meglio tornare ai stati nazionali e poi non far entrare più le schifezze che ci imponete via unione europea spero che dio per tutto il male che fate perché anche questo e male si ricordi di tali azioni e vi punisca in uguale maniera vergognatevi egoisti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro G. di G. da svizzera e italiana, doppia nazionale, spero che i miei svizzerotti rimangano con la testa sulle spalle e non si lascino prendere per il ... naso dai falsi buonisti.

      Elimina
    2. E' proprio i DIO che dici o meglio i suoi discendenti di sangue che stanno al tavolo dei "bottoni" a decidere tutto questo.... ;)

      Elimina
    3. La svizzera non fa parte dell europa! Non ci impone proprio nulla...affacciati in svizzera e vedi come funzionano bene le cose

      Elimina
  2. Chi ha voluto l'Europa. ........?
    è stata la scelta più sbagliata......!
    perche non tornare agli stati nazionali........?
    ippocrita sei tu che non guardi in faccia alla realtà
    se esistesse un dio, non si sarebbe arrivati a questo.
    Dio..............per i deboli

    RispondiElimina
  3. Fanno benissimo gli svizzeri,loro si sono intelligenti mica come noi pecoroni!

    RispondiElimina
  4. Pensate alla nazione come fosse casa vostra!
    Ognuno di voi farebbe invito in casa propria anche ad uno solo di questi selvaggi, parassiti, prepotenti?
    Pensateci bene buonisti del caxxo!

    RispondiElimina
  5. Pensate alla nazione come fosse casa vostra!
    Ognuno di voi farebbe invito in casa propria anche ad uno solo di questi selvaggi, parassiti, prepotenti?
    Pensateci bene buonisti del caxxo!

    RispondiElimina
  6. Ovviamente il nostro autorevolissimo premier farà sentire le sue ragioni in sede internazionale.....perché noi abbiamo un primo ministro molto autorevole vero? che si circonda di validissime figure politiche.....giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh da sto paraculo imbecille chi voi che faccia, manco un cane se lo caga

      Elimina
  7. Gli svizzeri sono incazzati per i capitali italiani che stanno rientrando nel nostro bel paese, si sapeva che si sarebbero vendicati, altro che migranti, sono i migranti soldi sporchi che volevano tenersi, è solo per quello che gli brucia il culo.

    RispondiElimina
  8. Gli svizzeri sono incazzatissimi per i capitali italiani che stanno rientrando in italia, cosi dicono, era normale e prevedibile che ci sarebbero state ritorsioni.

    RispondiElimina
  9. Gli svizzeri sono incazzatissimi per i capitali italiani che stanno rientrando in italia, cosi dicono, era normale e prevedibile che ci sarebbero state ritorsioni.

    RispondiElimina
  10. ecco a voi servita L'europa Solidale ... hauahauahauahau

    RispondiElimina