mercoledì 9 novembre 2016

++ IN GALERA ++ Dopo la denuncia della Raggi scattano le manette per il parassita. I giornali non ne parlano

Francesco Alvaro, commissario straordinario di Farmacap, la municipalizzata di Roma Capitale che gestisce le 47 farmacie comunali, è agli arresti domiciliari.
È accusato di turbativa d'asta e falso con l'imprenditore Giuseppe Giordano, titolare della società Dragona Servizi, nell'ambito di un'inchiesta che riguarda l'affidamento degli appalti per la mensa di un asilo nido, nella zona dell'Infernetto a Roma.
Alvaro è stato direttore del dipartimento V del Comune di Roma, prima di essere nominato alla Regione Lazio nel 2007 nel ruolo di Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza. La Giunta Marino, nel 2014, lo ha messo a capo di Farmacap, la partecipata a capitale interamente pubblico che gestisce le farmacie.
L'indagine ha preso le mosse da un esposto presentato da un altro dirigente della società, che si lamentava dei presunti «atteggiamenti vessatori» posti in essere dal commissario straordinario, e da un secondo esposto dell'attuale sindaca di Roma Virginia Raggi, che aveva denunciato una serie di irregolarità






Fonte: http://www.lettera43.it/cronaca/roma-farmacap-arrestato-commissario-francesco-alvaro_43675258991.htm

5 commenti:

  1. SE LA STAMPA E LA COMUNICAZIONE PUBBLICA NON NE PARLA FACCIAMOLO NOI, CITTADINI FACCIAMO VEDERE QUANTI SIAMO CON UN SEMPLICE MI PIACE, QUESTE NOTIZIE DOVREBBERO GIRARE, CASINI LO DEVE SAPERE ALTRIMENTI DICE CHE CH IL MOVIMENTO 5 STELLE NON ESISTE, FACCIAMO VEDERE CHE ESISTE. GRAZIE VIRGINIA RAGGI PER LA TUA ONESTA', CHI FRODA IN GALERA DEVE ANDARE, IN ITALIA DEVE RITORNARE A REGNARE LA TRANQUILLITA' DEI CITTADINI, LA GIUSTIZIA, L'ONORE, IL LAVORO, TUTTI VALORI CHE IL PD HA DIMENTICATO E CANCELLATO DALLA LORO RUBRICA. IO VOTO NO

    RispondiElimina
  2. La solita solfa, grandi accuse ma nessuna narrazione dei fatti per potere farsi un'idea degli avvenimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La narrazione dei fatti sta semplicemente negli arresti da parte delle autorità.

      Elimina
  3. Grazie a Dio oggi possiamo combattere con la rete la cattiva informazione di questi edia falsi e corrotti, è una dura battaglia...ma la vinceremo, anzi l'abbiamo gia vinta.

    RispondiElimina
  4. Poche chiacchiere! quando una persona ha lucrato , è giusto che paghi. Sarà il giudice a decidere in quale misura !

    RispondiElimina