giovedì 10 novembre 2016

BUFERA A SKY! IL CONDUTTORE VA CONTRO I 5 STELLE! IL GIORNALISTA LO FERMA E FA QUESTE CLAMOROSE DICHIARAZIONI


Brutte notizie per l’Italia sul fronte della libertà di stampa. Nell’annuale classifica di Reporters sans Frontieres il nostro Paese perde quattro posizioni, scendendo dal 73° posto del 2015 al 77° (su un totale di 180 Paesi) del 2016. L’Italia è il fanalino di coda dell’Ue (che è comunque l’area in cui c’è maggiore tutela dei giornalisti), seguita soltanto da Cipro, Grecia e Bulgaria.








Classifica: ecco le prime 10 posizioni (Fonte: rsf.org)


GIORNALISTI NEL MIRINO
Fra i motivi che - secondo l’organizzazione con base in Francia - pesano sul peggioramento, il fatto che «fra i 30 e i 50 giornalisti» sarebbero sotto protezione della polizia per minacce di morte o intimidazioni. Nel rapporto vengono citati anche «procedimenti giudiziari» per i giornalisti che hanno scritto sullo scandalo Vatileaks. I giornalisti in maggiore difficoltà in Italia, dunque, sono quelli che fanno inchieste su corruzione e crimine organizzato

DIETRO BENIN E BURKINA FASO
Per farsi un’idea dell’allarmante situazione italiana basta dare un’occhiata alla classifica: ci precedono Paesi come Tonga, Burkina Faso e Botswana.

4 commenti:

  1. Sono sempre più convinta che se non ci sarà qualcuno che muove una rivolta andremo sempre peggio. E il guaio è che i nostri giovani non se ne rendono conto.
    Alla stragrande maggioranza interessa solo avere il telefonino ultimo grido , i soldi perla discoteca o, per sballarsi e, possibilmente la macchina sotto al culo. Il tutto pagato da mammà che non si rende conto del male che fà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Purtroppo ai giovani non interessa la politica quindi non salvaguardando il loro futuro! Ma è comprensibile! Sia perché sono giovani e pensano maggiormente al divertimento,sia perché negli ultimi anni la politica è stata una schifezza enorme! Bisognerebbe fargli venire la voglia di seguire almeno un pochino le questioni politiche, ed in questo secondo me il m5s ci sta riuscendo!

      Elimina
  2. neanche voi avete vinto le elezioni mi pare poi per il resto fate ridere

    RispondiElimina
  3. IN ITALIA NOTO UNA FORTE ALLEANZA STRISCIANTE TRA GOVERNO E PERSONALE ADDETTO ALLA INFORMAZIONE DI TV PRIVATE, GIORNALI, IN PARTICOLARE LA TV PUBBLICA, IL GOVERNO RENZI REGALA UN INTROITO MILIARDARIO PER PAGAMENTO CANONE TV PAGATO DAI CITTADINI ATTRAVERSO UNA LEGGE CAPESTRO A DANNO DEI CITTADINI A FAVORE DELLA RAI TELEVISIONE PUBBLICA, IN CAMBIO NOTO, QUESTO STRUMENTO A TOTALE DISPOSIZIONE DEL GOVERNO STRUMENTALIZZANDOLO IMPONENDO UN SILENZIO TOMBALE A DIVULGARE LE VERITA' RIGUARDO PERCHE' VOTARE SI PERCHE' VOTARE NO AL REFERENDUM, PER CUI SE NEGLI ALTRI PAESI, ESISTE UNA MAFIA CHE MINACCIA I GIORNALISTI, IN ITALIA QUESTO FENOMENO LO NOTO NEL GOVERNO.

    RispondiElimina