giovedì 8 settembre 2016

CLAMOROSO A TORINO: L' APPENDINO DA UN DURO COLPO ALLLA MAFIA DELLE SLOT MACHINES

Depositata dal M5S una mozione per limitare gli orari di funzionamento di slot machine e vlt. Alla ripresa dei lavori, il sindaco Appendino predisporrà un’ordinanza che metterà un primo argine alle “rivendite” di azzardo di Stato. Con altri 18 comuni della provincia, si costituirà così una fascia di (minima) sicurezza di circa 200km regolati da norme condivise sugli orari. Dopo anni di belle parole e ben pochi fatti, anche Torino inverte la rotta

Sono passati solo 2 anni esatti, ma sembra un secolo. Era la fine di luglio del 2014 quando, per le strade di Torino, campeggiavano scritte e manifesti che sapevano di beffa: “Col gioco del lotto – si leggeva – la città diventa più tua”. Una sorta di “caccia al tesoro”, durante il Traffic Festival, che sapeva di beffa; l’amministrazione comunale guidata Piero Fassino non aveva trovato nulla da ridire, accettando una ricca sponsorizzazione da parte di una società dell’azzardo di Stato, anche se quella sponsorizzazione era in netto contrasto con un regolamento comunale che la stessa maggioranza PD aveva allora votato. Tra l’etica e la realtà, si disse, c’è di mezzo il mare e davanti ai 250mila euro che sarebbero entrati nelle casse del comune meglio non andare troppo per il sottile. Evidentemente si sottovalutava il problema.
Oggi, però la musica è cambiata. Il Movimento 5 Stelle ha infatti annunciato che, finita la pausa di agosto, il primo provvedimento che verrà portato in discussione e votazione in Consiglio comunale sarà una mozione No Slot depositata ieri pomeriggio dal capogruppo Unia. Mozione che prevede limitazione di orari di apertura e rivendita di azzardo legale e impegna Chiara Appendino a predisporre un’ordinanza in tal senso. Limitazioni di orari e distanze da luoghi sensibili sono i provvedimenti più temuti dalle società dell’azzardo legale, perché vanno a toccare il punto nevralgico del loro business: la possibilità di proliferare indiscriminatamente e incontrollatamente, invadendo spazi e tempi del quotidiano.
Il giro di vite della prevista ordinanza contro l’azzardo oramai farà blocco e sistema con le ordinanze di altri 18 comuni della provincia che si sono impegnati in tal senso e, spiegano dal M5S, sarò solo il primo passo verso un impegno e una lotta totali contro questo fenomeno degenerativo che aggredisce il legame sociale e ha devastanti conseguenze economiche, sanitarie, relazionali e di ordine pubblico. «Torino – ha spiegato il capogruppo Unia – si appresta infliggere un duro colpo al gioco d’azzardo legalizzato».

26 commenti:

  1. Risposte
    1. Condivido la scelta
      ancora meglio chiuderli per sempre

      Elimina
  2. devono essere tolte assolutamente ! e mandati in galera chi a fatto la legge per distruggere la società con queste porcherie !

    RispondiElimina
  3. Uno governo che dà la possibilitá ai propi cittadini di rovinarsi in tutti i sensi con queste macchine distruggi vita é un governo che non ama il propi cittadini ... Queste slot stanno distruggendo migliaia di famiglie... E il governo é l unico responsabile di questa strage.. Bastaaaaaaa slottttt!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Bisogna eliminarle definitivamente famiglie distrutte e gente che si è suicidata SOS brava Appendino..

    RispondiElimina
  5. Bisogna eliminarle definitivamente famiglie distrutte e gente che si è suicidata SOS brava Appendino..

    RispondiElimina
  6. Me lo chiedevo come fa lo stato ad autorizzare tanta pubblicità a invogliare la rovina di una persona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Loro vogliono rovinare le famiglie". Ci sono interessi e profitti su una macchina numerata come il corpo umano.

      Elimina
    2. "Loro vogliono rovinare le famiglie". Ci sono interessi e profitti su una macchina numerata come il corpo umano.

      Elimina
  7. Le slot e una truffa al popolo italiano.devono essere eliminati vietando.

    RispondiElimina
  8. Le slot e una truffa al popolo italiano.devono essere eliminati vietando.

    RispondiElimina
  9. al bando, compreso gratta e vinci etc, etc.............

    RispondiElimina
  10. ERA ORA E RENZI ADESSO GLI FARANNO GUERRA APPENDINO SEI FORTE VAI SEMPRE COSI

    RispondiElimina
  11. e poi gli hanno condonato tantissimi soldi

    RispondiElimina
  12. mafia delle slot machine? allora, invece di dire cazzate, vada in questura o all arma e denunci altrimenti é complice.

    RispondiElimina
  13. Mafia e mafia... ma se la gente e scema che ci gioca cosa centra lo stato, e inutile fare una guida dove la gente tira dritta, siamo noi i primi ad essere responsabili di noi stessi non dovremmo avere chi ci porta per mano, essere consigliati ok, ma svegliamoci noi per primi...

    RispondiElimina
  14. Mafia e mafia... ma se la gente e scema che ci gioca cosa centra lo stato, e inutile fare una guida dove la gente tira dritta, siamo noi i primi ad essere responsabili di noi stessi non dovremmo avere chi ci porta per mano, essere consigliati ok, ma svegliamoci noi per primi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. ???? Uno stato non dovrebbe attaccarsi a chi ha dei problemi ai più poveri ai più deboli invece di assisterli quindi si riguardi...

      Elimina
  15. Vedo un sacco di pensionati che si giocano la pensione eppure tanti problemi non me hanno, come al casinò quanta gente va... togliamo anche l'alcool dai bar non si sa mai che qualche debole si faccia prendere la mano, per non parlare di quella schifosa di droga che si trova dietro l'angolo... togliamo tutto viviamo in gabbie chissà che viviamo meglio... si riguardi lei che e meglio educare, insegnare, informare le persone anziché risolvergli i problemi..

    RispondiElimina