domenica 4 dicembre 2016

++ALLARME BROGLI A ROMA++ DUE CITTADINI HANNO DENUNCIATO QUESTA VERGOGNOSA IRREGOLARITA'.

Giallo in diversi seggi a Roma. Alcuni cittadini denunciano che i segni lasciati dalle matite consegnate agli elettori per votare al referendum costItuzionale non sono indelebili: «La croce si cancella con una normale gomma».
I casi sono stati riscontrati al momento in quattro seggi: ad Acilia, nel seggio di via Telemaco Signorini, in via dei Torriani, nel quartiere La Pisana, in via Giuseppe Salvioli, zona Don Bosco e a Largo Ravizza.

«Questa mattina sono andato a votare al seggio di via Signorini, nella sezione 2185 - racconta il vigile Alessandro Giglio - e mi sono accorto che le matite erano strane. Così ho provato a cancellare il segno che avevo fatto sulla scheda. Sorpresa: il segno se n'è andato senza lasciare traccia.  Sono uscito e ho segnalato il caso. Ho provato 7 matite diverse davanti al presidente di seggio, sul tavolo c'era persino una matita con la gomma dietro. Al seggio mi hanno risposta: «Se non si fida, può venire a fare lo spoglio con noi». Ma che significa? Denuncerò questa illegalità ai carabinieri».


Denuncia che è partita anche da un'altra cittadina che ha riscontrato la stessa identica situazione nella sezione 1885 del seggio di via dei Torriani a Roma: «Un signore è uscito dalla cabina dicendo che le matite erano cancellabili - racconta  - Così sono andata a comprare una gomma da cancellare, sono entrata in cabina e ho fatto la prova. E' tutto vero: il segno che ho fatto sulla scheda si è cancellato. Ho segnalato la vicenda al presidente del seggio, ai carabinieri, alla Prefettura. Mi hanno giurato che quelle sono le matite del ministero dell'Interno».

Matite cancellabili anche nel seggio di via Giuseppe Salvili 20, nella sezione 1048: «Dopo aver sentito di alcuni casi, mi sono portato la gomma da casa per fare la prova - racconta Danilo Domenicucci - il segno che avevo fatto su un foglio bianco si è cancellato perfettamente. Dal seggio mi hanno detto che quelle matite sono le uniche fornite dal Ministero». E a largo Ravizza, nella sezione 1430: «Ho fatto la prova con una matita davanti ad un poliziotto e al presidente di seggio: le matite si possono cancellare - racconta Alberico Varonna - mi hanno detto che la prova sulla scheda si potrà fare solo al momento dello scrutinio. Assurdo».

Gli altri "strani" casi Ma quello delle matite non è l'unico "mistero". Nei seggi romani sono state denunciati altri strani casi. «In via Coni Zugna 165 a Fiumicino davanti all'entrata del seggio, su alcuni pali sono stati affissi dei cartelli che riportano la scritta "No smoking" con la parola No scritta in rosso a caratteri cubitali», racconta Paolo Bidini.
Mentre in un seggio di Latina su uno dei banchi dove gli elettori consegnano i documenti campeggiava un foglio con un evidente "No". Il "No" era riferito, per la verità, al divieto di portare con sé il telefono cellulare e infatti, a fianco, c'era il disegno di un telefonino. Alcuni elettori però hanno rilevato che quel "No" pareva più una indicazione di voto
Solo una casualita?


fonte: http://www.ilmessaggero.it/primopiano/speciale_referendum/referendum_matite_cancellabili_roma_seggi-2120905.html

4 commenti:

  1. NON CANCELLATE IL SEGNO SULLA SCHEDA, È UN TRUCCO PER FARLE ANNULLARE !
    DENUNCIATE IL FATTO AL PRESIDENTE E FATEVI CAMBIARE LA SCHEDA E POI RIVOTATE !

    RispondiElimina
  2. Provate le matite su un foglio a parte.

    RispondiElimina
  3. Questo è un trucco per farle rendere nulle.

    RispondiElimina
  4. Certi furbetti... andrebbero fucilati alla schiena.

    RispondiElimina