sabato 12 agosto 2017

GILETTI, CHE SCHIAFFO ALLA RAI: LA CLAMOROSA DECISIONE DEL CONDUTTORE EPURATO “PERCHE’ DAVA FASTIDIO A RENZI”

Massimo Giletti lascia la Rai. Il conduttore non accetta la cancellazione de L’Arena e se ne va, rifiutando le prime serate “riparatori” che Viale Mazzini, come un contentino, gli ha offerto su Rai1. È quanto afferma il settimanale Oggi in edicola del 29 giugno. Il settimanale dà la notizia per certa e racconta anche i dettagli della decisione del conduttore, che avrebbe delle trattative in corso con altre reti. A contenderselo, ovviamente, Mediaset e La7: la competizione è serratissima.

Secondo il sito Dagospia.com avrebbe rifiutato un lauto contratto da 1,8 milioni per rimanere in Rai “parcheggiato” senza fare nulla o quasi. A questo erano arrivati pur di far tacere un conduttore bravo e che si era dimostrato “troppo” indipendente. Addirittura Renzi lo considerava troppo “grillino” per i temi che trattava ogni domenica. Ricordiamo che in termini di ascolti Giletti batteva tutte le settimane Domenica Live della D’Urso, consentendo elevatissimi introiti pubblicitari. Ma a Renzi, si sa, non interessa risanare la Rai. Interessa solo occuparla per piazzare i suoi leccapiedi e fare propaganda.

3 commenti:

  1. una merda di cane non puo' all'improvviso profumare di lavanda, ci restera' il puzzo che ha sempre avuto ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti noi sbagliamo bisogna offrire a tutti una seconda occasione per riscattarsi.
      Uno del M5S

      Elimina