martedì 5 luglio 2016

Corruzione Roma: salta nelle intercettazioni il padre di Alfano. Guardate cosa faceva, vergogna!

Dopo il fratello, dalle carte dell'inchiesta "Labirinto" sulla corruzione spunta un altro congiunto del ministro dell'Interno. La segretaria di Raffaele Pizza, arrestato: "Mi ha detto buttali dentro, la situazione la gestiamo noi". Lo sfogo: "Gli abbiamo sistemato la famiglia"

Dopo il fratello, nella carte dell’inchiesta Labirinto della Procura di Roma spunta anche il padre del ministro dell’Interno Angelino Alfano. Il quale, a quanto si dice in un’intercettazione contenuta nella richiesta di arresto dei pm, avrebbe mandato ben 80 curriculum per assunzioni alle Poste. Parlando del ministro e leader Ncd, una delle indagate afferma: “La sera prima mi ha chiamato suo padre… Mi ha mandato ottanta curriculum… ottanta…. dicendomi… non ti preoccupare…. tu buttali dentro… la situazione la gestiamo noi… e il fratello comunque è un funzionario di Poste…. anzi è un amministratore delegato di Poste…”. Ecco il testo dell’intercettazione del 17 maggio 2015, diffuso dall’Ansa. A colloquio sono Marzia Capaccio, indagata, segretaria di Raffaele Pizza, arrestato dalla Guardia di Finanza, e un’altra persona, Elisabetta C.

CAPACCIO: “Io ti ho spiegato cosa ci ha fatto a noi Angelino…”
ELISABETTA: “e… lo so… lo so… lo so…”.
CAPACCIO: “cioè noi gli abbiamo sistemato la famiglia… questo doveva fare una cosa…. la sera prima… mi ha chiamato suo padre…mi ha mandato ottanta curriculum… ottanta….”.
ELISABETTA: “aiuto… aiuto…”.
CAPACCIO: “ottanta… e dicendomi… non ti preoccupare…. tu buttali dentro… la situazione la gestiamo noi… e il fratello comunque è un funzionario di Poste… anzi è un amministratore delegato di Poste…”.
ELISABETTA: “si… si… lo so… lo so…”.
CAPACCIO: “e questo è un danno che ha fatto il mio capo (ndr. Pizza)… io lo sputerei in faccia solo per questo…”.
ELISABETTA: “vabbè… tanto ce ne sono tanti Marzia… è inutile dirsi… questo è il sistema purtroppo…”.
CAPACCIO: “sì ma io l’avevo già capito che questo guardava solo ai cazzi suoi… glielo avevo già detto… io a differenza tua non mi faccio coinvolgere più di tanto, perché cerco di razionalizzare un attimo di più e di valutare le persone che ho davanti… cosa che il mio capo… purtroppo in alcune circostanze nonostante la sua esperienza non è in grado di fare”.

fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/05/corruzione-roma-lintercettazione-il-padre-di-alfano-mi-ha-mandato-80-curriculum-per-assunzioni-alle-poste/2884210/

16 commenti:

  1. SVELATO L'ARCANO:ALFANO E' PEGGIO DEL BOMBA PD DI RIGNANO!

    RispondiElimina
  2. e da quando che sta nella politica il nostro angelino vive e trama nel ombra prima con il berlusca infine con quella carogna e deficiente e bugiardo delebetino

    RispondiElimina
  3. Alfano era tanto che volevo vederti in galera......e tra pochino succedera.....

    RispondiElimina
  4. tutti a casa li dobbiamo mandare ladri



    RispondiElimina
  5. tutti a casa li dobbiamo mandare ladri



    RispondiElimina
  6. tutti a casa debbono andare al più presto LADRI

    RispondiElimina
  7. Alfano detto "u scafista" per gli intrallazzi che ha con la gestione degli extracomunitari ma tutti i nodi verranno al pettine

    RispondiElimina
  8. I voltagabbana,una delle tante vergogne italiane impunite.

    RispondiElimina
  9. Questa classe politica dovrà essere spazzata via senza più perdere tempo per questo ad ottobre mandiamo via questi parassiti senza dignità e NO bisogna votà e poi il movimento alle elezioni trionferà e per loro la fine sarà

    RispondiElimina
  10. Roba da matti ! E questo è un ministro della Repubblica e per di più dell'interno !!!
    Deve essere cancellato dalla faccia della terra, chiuso in una cella e gettare via la chiave !!!
    Ma lui non si dimette, è fiero di quello che ha fatto insieme con padre e fratello !!!
    Ma che bella famiglia !!!

    RispondiElimina
  11. mia figlia ha mandato tanti curriculum alle poste e non si degnano neanche di mandargli a dire che non la chiamano x assumerla, una volta ho vinto il concorso nelle ferrovie e mi hanno chiamato senza raccomandazione, neanche gli ho risposto perchè gia' lavoravo, le ferrovie mi hanno mandato un lettera in cui volevano sapere il motivo perchè ho rifiutato l'assunzione. Quelli erano bei tempi

    RispondiElimina
  12. E' veramente vergognoso non c'è giustizia in italia tutti corrotti dal più piccolo al più grande, l'unica risorsa che abbiamo è votare tutti 5 stelle se non funziona nemmeno questo allora ci rimane di fare una marcia verso roma e cacciarli a calci in culo tutti, peccato che le forze dell'ordine ancora difendono chi li sfrutta

    RispondiElimina