domenica 10 luglio 2016

Terremoto Raggi sulla capitale: è saltato fuori uno spreco di denaro pazzesco. Guardate voi stessi..

Atac: il palazzo affittato prima di essere costruito.

Dossier alla Procura
La più grande municipalizzata italiana aveva comprato (poi affittato) una sede non esistente. Forse presto un quinto esposto sulle pulizie: un appalto da 38,6 milioni
Sono sei pagine stringate, che però dicono tutto sul modo con cui è stato gestito a Roma per anni il denaro dei cittadini. Consigliamo alla sindaca Virginia Raggi di leggerle con attenzione, sicuri che non avrà difficoltà a farlo: l’amministratore unico dell’Atac Armando Brandolese e il direttore generale Mario Rettighieri, nominati dal commissario Francesco Paolo Tronca, le hanno portate in procura.
È il quarto esposto in poche settimane che i vertici della più grande municipalizzata italiana, quella che con quasi 12 mila dipendenti gestisce il trasporto pubblico nella capitale, recapitano ai magistrati, alla Corte dei conti e all’Autorità anticorruzione.
Il bersaglio è un palazzo nella periferia romana la cui costruzione è affidata al gruppo romano Parnasi, lo stesso che dovrebbe realizzare il nuovo stadio della Roma calcio. Un immobile da 114 milioni, pensato per ospitare la nuova sede di quell’azienda colabrodo. Tutto comincia nel 2006, sindaco Walter Veltroni. Ma l’accelerazione avviene nel 2009, quando al Campidoglio c’è Gianni Alemanno. Il Comune delibera di comprare un palazzo da destinare a «sede unica della mobilità».
Due mesi dopo l’amministratore delegato Adalberto Bertucci chiude l’operazione con Bnp Paribas, il proprietario dell’area del Castellaccio, dalle parti dell’Eur. Il contratto viene stipulato a razzo. E a razzo cambiano i numeri: la superficie passa da 21.000 a 26.000 metri quadrati e il corrispettivo sale da 99 a 118 milioni. Nel 2009 l’Atac sgancia pure 20 milioni sull’unghia, come anticipo, e questa diventa la pietra dello scandalo.
I lavori cominciano, ma subito scoppia un contenzioso sui ritardi. Per inciso, sono i mesi in cui lo scandalo parentopoli investe l’azienda. Passa un annetto e la cosa si sistema con una curiosa transazione. L’Atac non compra più l’immobile, impegnandosi invece ad affittarlo pagando il 7% del valore: 7 milioni 980 mila euro l’anno. Durata: nove anni più nove, fanno 143 milioni e 640 mila euro. In cambio, il locatore concede uno sconto di 4 milioni sul prezzo di un’eventuale vendita, che resta comunque un’opzione.
Sottolinea l’esposto come il progetto originale che doveva essere realizzato con le procedure di evidenza pubblica, abbia «subito ingiustificati stravolgimenti fino a tradursi in un vero e proprio affidamento diretto» con la trasformazione «in un contratto di locazione peraltro già in essere nonostante il bene non fosse ancora venuto ad esistenza e che a tutt’oggi neppure risulta collaudato e consegnato all’Atac». Non bastasse, «la direzione dell’Atac non ha mai proceduto alla risoluzione del contratto di compravendita coerente con gli interessi pubblici».
Sì, perché c’è anche questo. «Non è stata reperita documentazione attestante la certa copertura finanziaria dell’operazione. Va rilevato che la situazione dell’Atac non consentiva l’attivazione di mutui bancari», scrivono Brandolese e Rettighieri. Confermando la tesi già espressa a inizio 2014 dagli ispettori del ministero dell’Economia, secondo cui le condizioni economiche dell’Atac «difficilmente consentiranno di far fronte agli impegni». Per non dire che «un immobile di tali caratteristiche» nemmeno serve.
Anche questa rogna è adesso sul tavolo di Giuseppe Pignatone insieme a quelle sui distacchi sindacali, la gestione delle mense e la fornitura delle gomme. E non è escluso che venga presto raggiunto da un quinto dossier: quello delle pulizie. Una indagine interna su un appalto triennale da 38,6 milioni ha fatto venire alla luce tutto un mondo. Il rapporto descrive «lavorazioni non effettuate» o «imputate più volte», oltre a «superficialità nell’esecuzione» e «ripetute condotte inoperose». Ma ancor più colpisce l’elenco degli interventi di pulizia dichiarati in locali che risultavano «sotto sequestro, interdetti all’uso, inesistenti…».
Cose turche, con l’aggravante di graziosi sconti concessi sulle penali da applicare per contratto: dai 954 mila euro dovuti ai 92 mila effettivamente pagati. O di subappalti per gli impianti di erogazione del gas andati avanti per un anno e mezzo senza che esistessero i presupposti…

fonte: http://www.corriere.it/politica/16_giugno_30/atac-pasticcio-sede-esposto-pignatone-532fb97a-3e23-11e6-8cc3-6dcc57c07069.shtml

56 commenti:

  1. Povero Pignatone ... avrà un bel po' di lavoro nei prossimi decenni ....

    RispondiElimina
  2. finalmente invece di dire su FB quanto è bella, brava ed efficiente si informa il pubblico di quello che sta facendo....(e quello che fanno gli altri non quello che dicono) se fosse cosi per sempre e per tutti potremmo già cominciare a pensare all'inizio del cambiamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto ben detto. Così deve essere l'amministrazione pubblica il popolo deve sapere. Grazie Sindaca Raggi. Buon lavoro

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. E questa la vera politica che le persone comuni, il popolo si aspetta.. dobbiamo conoscere le malefatte gli inganni gli sprechi.. che ci deve portare ad una domanda: perché chi c'era prima a fatto questo.. e chi è venuto dopo non ha visto verificato ed intervenuto su questioni così importanti...ALLORA SIETE TUTTI UGUALI DESTRA E SINISTRA .. LADRONI PATENTATI.. avanti tutta 5 stelle noi siamo quelli puliti ed onesti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 5 Stelle, l'unico partito che caccia chi non è onesto......Avanti tuttaaaaa....Buttiamo fuori questi cialtroni.....

      Elimina
    2. CIALTRONI, MA ANCHE LADRONIIIIIIIIIII

      Elimina
    3. Passano la staffetta delle ruberie così rubano tutti e nessuno denuncia

      Elimina
    4. Non li dovete solo conoscere.. ma anche combattere.. altrimenti Quella meravigliosa Roma, piena di romani per bene, verrà sempre calpestata!! In bocca al lupo... o alla lupa!!

      Elimina
    5. Non li dovete solo conoscere.. ma anche combattere.. altrimenti Quella meravigliosa Roma, piena di romani per bene, verrà sempre calpestata!! In bocca al lupo... o alla lupa!!

      Elimina
    6. QUESTA GENTE NON VA CACCIATA VIA DEVE ANDARE IN GALERA!!!!

      Elimina
    7. ...così li manteniamo ancora??? in miniera devono andare!!!

      Elimina
  4. E questa la vera politica che le persone comuni, il popolo si aspetta.. dobbiamo conoscere le malefatte gli inganni gli sprechi.. che ci deve portare ad una domanda: perché chi c'era prima a fatto questo.. e chi è venuto dopo non ha visto verificato ed intervenuto su questioni così importanti...ALLORA SIETE TUTTI UGUALI DESTRA E SINISTRA .. LADRONI PATENTATI.. avanti tutta 5 stelle noi siamo quelli puliti ed onesti

    RispondiElimina
  5. Si, ok! Ma tutte queste magagne devono essere sbandierate ai quattro venti in modo da essere note a chiunque, o meglio notizie raggiungibili il più facilmente possibile da tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonami ma la cosa veramente triste è che c'è ancora tanta gente che li vota! E questa gente è tra i nostri amici, familiari, colleghi. Per non parlare della Chiesa
      e dei suoi seguaci!

      Elimina
    2. Duole dirlo ma tutto quello che succede e' a causa nostra. Chi per quieto vivere e chi per convenienza ha permesso a farabutti di tutti tipi e colori politici di ridurre il paese nello stato in cui si trova. Una totale decadenza morale e materiale che comunque vadano le cose rimarra' con noi per molto tempo. Risorgeremo? Dipendera' esclusivamente da noi e da quanto siamo disposti a cambiare e direi anche a perdere per ritrovare quell'orgoglio ed onesta' necessari al convivere civile.

      Elimina
  6. La cosa veramente triste é che nessuno PAGHERÀ per questi disastri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedrai che pagheranno chi ha fatto questo aspetta e vedrai .

      Elimina
  7. Auguro a Te ed al tuo gruppo di riuscire nei Vs intenti perche' smascherando finalmente tutto il marcio che c'e' sicuramente Vi renderanno la vita assai difficile TIENI E TENETE DURO il popolo finalmente e' con VOI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È tu perché ti senti fuori dai giochi ? Parli in terza persona. Non ti aggreghi nonostante approvi. Classico italiano.

      Elimina
    2. È tu perché ti senti fuori dai giochi ? Parli in terza persona. Non ti aggreghi nonostante approvi. Classico italiano.

      Elimina
  8. Peccato che il " terremoto" ATAC sia iniziato subito con Tronca-Rettighieri e ben prima che ci fossero le elezioni e quindi poi il ballottaggio e quindi poi la vittoria della Raggi....basta prendersi i meriti dei lavori e delle competenze dei professionisti che lavorano al di là della politica ma solo per amore di giustizia e passione per il proprio lavoro!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, cara Monica Coppola, il problema è che se le elezioni fossero state vinte dai soliti noti, adesso stai pur certa che l'encomiabile lavoro del Dott. Tronca sarebbe sicuramente in procinto di trovare un bel posticino in un cassetto....pronto per essere insabbiato, come piace fare ai nostri politici da decenni. Se la Raggi ha il coRAGGIo di portare avanti il lavoro (scomodo) cominciato da altri, non potete disconoscerle questo merito. E lasciatela lavorare la gente onesta!! GUFI!!!!

      Elimina
    2. Giusto lasciarla lavorare, bellissimo che venga messo a fattor comune cosa sia successo e quindi merito a lei che non insabbierà, ma la critica di Monica Coppola è condivisibile. Nel dare la notizia si evita di dare approfondimento su quando e a seguito di quale atto municipale e a cura di chi è partito tutto questo; solo per dovere di cronaca e dare il giusto merito a chi ha avuto l'iniziativa di dare il via a un provvedimento di chiarezza, anche solo nominando nuovi vertici e/o commissariando le aziende. Carlo.

      Elimina
  9. Spero che il movimento entri con decisioni in una riforma radicale della Rai, quella che noi contribuiamo come mezzo di informazioni, perché credo che molti italiani siano all'oscuro di tutto ciò che è il male affare di questi sciacalli che ci amministrano. Penso che sia importante spezzare i compromessi Rai politica. La giusta informazione a 360 gradi è l'anima della democrazia.

    RispondiElimina
  10. non esaltatevi troppo; stiamo alla finestra e vediamo cosa succede davvero. diamo tempo al tempo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla finestra? Gli altri lavorano e lei stà a vedere se commettono errori? Veramente? E dove è stata finora quando mafiosi e ladri hanno divorato Roma? E' stata a guardare e non ha detto niente? O....lei fa parte di quei ladroni e mafiosi? SE è così ci ricorderemo anche di lei, al momento giusto.

      Elimina
    2. Alla finestra? Gli altri lavorano e lei stà a vedere se commettono errori? Veramente? E dove è stata finora quando mafiosi e ladri hanno divorato Roma? E' stata a guardare e non ha detto niente? O....lei fa parte di quei ladroni e mafiosi? SE è così ci ricorderemo anche di lei, al momento giusto.

      Elimina
  11. Però scusate, dov'è l'uragano Raggi, se il dossier ha queste origini?

    "Sono sei pagine stringate, che però dicono tutto sul modo con cui è stato gestito a Roma per anni il denaro dei cittadini. Consigliamo alla sindaca Virginia Raggi di leggerle con attenzione, sicuri che non avrà difficoltà a farlo: l’amministratore unico dell’Atac Armando Brandolese e il direttore generale Mario Rettighieri, nominati dal commissario Francesco Paolo Tronca, le hanno portate in procura."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Corretta osservazione ....

      Elimina
    2. Credo che si stiano "parando" il deretano

      Elimina
  12. Il comune di Roma non era commissariato già da un anno e non si sapeva nulla... Strano...

    RispondiElimina
  13. Il comune di Roma non era commissariato già da un anno e non si sapeva nulla... Strano...

    RispondiElimina
  14. Il comune di Roma non era commissariato già da un anno e non si sapeva nulla... Strano...

    RispondiElimina
  15. "buzzi" se resta marino ci mangiamo roma ! ma ora c'è la raggi che non'è marino .

    RispondiElimina
  16. Mi spiegate qual'è il merito del neo sindaco Raggi ( azione devastante) visto che è stato il Prefetto commissario di Roma Tronca a consegnare alla Procura tramite i neo amministratori ATAC nominati proprio da Tronca?

    RispondiElimina
  17. Tutti noi che abbiamo votato Raggi, lo abbiamo fatto nella speranza del cambiamento.
    Ora siamo in attesa di veder giungere al pettine "tutti i nodi"... chi ha rubato e malversato pagherà....
    Aspettate e vedrete.....

    RispondiElimina
  18. Grande sindaca denunciate tutto il marciume..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di certo non è stata lei a denunciare..... O chi per lei...

      Elimina
  19. Meno male che qualcuno ha detto che è una bambolina, come per dire inefficente..... tieni duro sindaco Raggi, e non cambiare...ti prego, altrimenti saremo perduti, nel vero senso della parola!

    RispondiElimina
  20. Meno male che per le cose serie non ci sono le coperture... Si sono mangiati l'Italia!! Schifosi

    RispondiElimina
  21. Mai arrendersi !! Prima o poi qualcosa cambiera' e queto e' il primo passo per il cambiamento.

    RispondiElimina
  22. Come ho avuto modo di affermare qualche tempo addietro, Virginia è un tipo tosta. Lei non lascia correre o fare agli altri: lo fa da sé!!!! Avrà bisogno del massimo appoggio di tutti i cittadini per fare un po' di piazza pulita e, credetemi, ce la farà di sicuro!!!

    RispondiElimina
  23. questi sono uguali a quelli che hanno fatto chiudere gli ospedali del Lazio QUESTA GENTE NON VA CACCIATA VIA DEVE ANDARE IN GALERA!!!!

    RispondiElimina
  24. Dai Virginia, vai avanti e tiriamo via tutto il marcio che c'è stato in questa nostra capitale ... siamo con te !!!

    RispondiElimina
  25. Con l'insegnamento del modo di rubare legalmente da parte della DC, PSI, PRI, PLI, PC e chi più ne ricorda più ne metta, i Comunali di Roma subito hanno appreso il metodo. Questo però si è potuto fare perchè senza il contributo dell'informatica, le notizie si perdevano, le delibere, le redicondazioni, e ogni cosa falsata ed illegale spariva e tutto andava nel dimenticatoio. Gli ultimi arrivati sentivano tanto forte la voglia di rubare che non si sono resi conto che nel frattempo qualcosa stava cambiando. L'informatica ha fatto si da memorizzare cose buone e cattive e conservare i segreti delle truffe ! Questo che la carissima Raggi sta scoprendo è solo la punta dell'Iceberg. Scommettiamo che hanno truffato fin'anche sulla carta igienica con qualcuno che la rubava o se la rivendeva sotto banco ?

    RispondiElimina
  26. con la Raggi si apre una stagione nuova. lunga pace e prosperità per tutti i cittadini, Roma tornerà splendente come alla proclamazione dell'impero. spariranno i topi, l'ingiustizia cesserà, ma soprattutto basta con parenti, congiunti ed amici sistemati nella cosa pubblica...

    ops...quest'ultima no però, che meglio mettere persone di cui fidarsi....

    RispondiElimina
  27. Le due Sindache di Roma Virginia Raggi
    di Torino Chiara Appendino
    Stanno dando un grande contributo e grande "ESEMPIO" a tutti gli Italiani, spero molto presto di leggere delle "BELLE" PULIZIA, PULIZIA e PULIZIA in tutti i settori, denunciando tutti i CRIMINALI, LADRI e LADRONI, con il sequestro dei BENI della maggioranza degli ITALIANI, dopo in GALERA, MALEDETTI. Hanno scippato tutto MALEDETTI adesso devono pagare restituendo il maltolto e con la "GALERA" ASSASSINIIIIIIIIIIIIIIIIII.

    RispondiElimina
  28. Sono seriamente imbarazzato. Il 95% dei commentatori o ha letto solo il titolo e non l'articolo o peggio ancora non l'ha inteso. La Raggi non c'entra una mazza, anzi viene invitata dall'autore dell'articolo a prendere atto di questa situazione. Sono più che fiducioso su quello che farà la Raggi e il M5S ma mi fanno paura certi fan, peonti a sparare sentenze senza essere capaci neanche di leggere 2 righe per intero, troppo impegnative.

    RispondiElimina
  29. Sono seriamente imbarazzato. Il 95% dei commentatori o ha letto solo il titolo e non l'articolo o peggio ancora non l'ha inteso. La Raggi non c'entra una mazza, anzi viene invitata dall'autore dell'articolo a prendere atto di questa situazione. Sono più che fiducioso su quello che farà la Raggi e il M5S ma mi fanno paura certi fan, peonti a sparare sentenze senza essere capaci neanche di leggere 2 righe per intero, troppo impegnative.

    RispondiElimina
  30. BRAVA RAGGI MANDALI TUTTI IN GALERA QUESTI MARCIUME... STI PARASSITI DI MERDA... IN GALERAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!

    RispondiElimina
  31. avanti cosiii denunciando tutto il popolo e con voi in massa siamo stanchi delle ladronerie

    RispondiElimina
  32. Sapendo il bene che si sta incominciando a fare e la pulizia che si fara mi vengono le lacrime a gli occhi dopo questo marciume perpetrato per decenni

    RispondiElimina
  33. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina