domenica 11 marzo 2018

Voto dall’estero, smascherati i brogli! Centinaia di schede uguali per un unico partito: indovina quale

La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta per chiarire se ci siano stati brogli e irregolarità nel conteggio dei voti degli italiani all’estero a San  Marino. Lo riportano varie fonti locali, da RiminiToday al Resto del Carlino: sarebbero 600 le schede elettorali contraffatte partite da San Marino e arrivate a Roma per “modificare” il risultato elettorale. A questa notizia si aggiungono i servizi delle Iene sui voti degli italiani all’estero, dal Canada alla Germania, in cui sarebbero evidenti irregolarità nei seggi durante lo spoglio, con voti annullati a caso per la mancanza dei talloncini

Nei capannoni di Castelnovo di Porto (Roma) dove si stanno ancora conteggiando i voti dall’estero, le schede provenienti da San Marino “risulterebbero palesemente contraffatte sia nella qualità della carta che nei colori” e, secondo RiminiToday, “presenterebbero la preferenza a una lista civica della coalizione di centrosinistra”. Al Carlino l’ambasciatore italiano sul Titano Guido Cerboni dice di essere “molto amareggiato”: “Ho scoperto dai giornali la storia che oltre 600 schede elettorali, con le quali gli italiani a San Marino, hanno espresso il loro voto sarebbero contraffatte. Noi abbiamo rispettato tutte le procedure, non può essere vero”. Per il momento, il Pddall’estero potrebbe guadagnare 5 seggi alla Camera e 2 al Senato, più di ogni altra lista.


37 commenti:

  1. .......cambiamo il 1° articolo della costituzione.......l'Italia.. una repubblica fondata...sull'imbroglio...sul parassitismo e sulla ladroneria!!(i veri lavoratori mi scusino per questa affermazione e....onore a loro!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tranquillo non offendi nessuno d

      Elimina
  2. Pensare che prima i brogli erano esclusiva del centro destra..
    .Specialmente F.I.. 😊😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è la piu grande stupidata sentita. Li hanno sempre fatti i comunisti...

      Elimina
    2. Che sei come la Mummia mafiosa che vede i comunisti anche dove non sono?

      Elimina
    3. Che sei come la Mummia mafiosa che vede i comunisti anche dove non sono?!

      Elimina
    4. Comunisti?? Che sei come la Mummia mafiosa che vede comunisti anche dove non ci sono!?!

      Elimina
    5. Comunisti?? Allora sei come la Mummia mafiosa che vede i comunisti anche se non esistono piú!?!

      Elimina
    6. ha ragione solo i comunisti hanno sempre creato brogli

      Elimina
    7. non so come fate ad inventare sempre l'opposto di quello
      che è

      Elimina
    8. Se vi riferite ai comunisti russi o di mao avete ragione. Mq in Itaglia i brogli lu ha sempte fatti la destra.

      Elimina
  3. Io devo ancora comprendere x quale motivo devono votare gli italiani all’estero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè ci sono ragazzi che vanno all'estero per studiare, magari in America. Vanno via per un anno ed è giusto che possano votare anche loro, visto che poi dovranno tornarci in Italia. Non possono mica farsi due giorni di aereo e spendere soldi che non hanno per tornare a votare

      Elimina
    2. e quelli che stanno a l'estero e votano il tuo partito, non ti farebbe comodo ?

      Elimina
    3. No, qui si parla di RESIDENTI all' estero, cioè di persone che vivono STABILMENTE all' estero (come me, per esempio), non di chi ci si trova temporaneamente per motivi di lavoro o di studio.
      Queste persone (ripeto, io sono una di loro) non pagano tasse in Italia, a meno che non abbiano redditi nel territorio nazionale, nè sono sottoposte alle leggi italiane, tranne quando viaggiano nel proprio Paese.
      Per questo viene il dubbio, su cui si può opinare e discutere, se sia giusto o meno concedere anche a loro il diritto di voto.

      Elimina
    4. Io sono Italiana, quindi voglio votare. L'italia è la mia terra. A 50 metri da casa o a 2000 Km lo rimane.

      Elimina
    5. Gli italiani che risiedono da tempo all'estero, che lì pagano le tasse e lavorano e che non risentano della legislazione italiana non dovrebbero interferire con la politica interna italiana che ricade solo sui residenti in Italia. Si dovrebbero porre dei limiti alle competenze degli eletti all'estero!

      Elimina
    6. Ma che ne sai tu di cosa succede nella tua patria se sei residente all'estero a 20000 km di distanza!
      Ma che vivi quotidianamente i problemi del nostro paese o te lo racconta qualcuno?

      Elimina
    7. Si da il caso che gli Italiani all'estero possano avere famiglia e affetti in Italia, che abbiano proprieta' ed interessi in Italia e che, pertanto, paghino delle tasse in Italia... e allora perche' non avrei diritto di votare senza dover fare 2 giorni di viaggio?

      Elimina
  4. La legge Tremaglia è stata travisata dagli imbroglioni, ne fanno di cotte e di crude con i plichi, ci sono organizzazioni che li comprano e se analizzano bene si accorgono che tutti la stessa calligrafia di voto, questo da sempre, ma tutto tace.

    RispondiElimina
  5. E pensare che molti in italia non possono votare perché devono assistere i loro familiari in ospedali di altre città. Oppure chi non può per motivi di lavoro o a causa della neve rientrare nel proprio comune di residenza.

    RispondiElimina
  6. ...se fosse vero...ennesima vergogna del PD... CAMBIATE MESTIERE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se fosse vero ? tagliare le mani ai politici che fanno queste furbizie , in piazza publica davanti a tutti

      Elimina
  7. Io non farei votare all'estero fine dei problemi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho votato proprio perche'non mi sono mai fidata di votare tramite corrispondenza.Bisogna trovare altro metodo piu sicuro.

      Elimina
    2. Veramente le schede contraffatte sono proprio quelle di chi non ha votato! A tanta gente non arriva la scheda a casa! Così fregano i voti.

      Elimina
  8. Io vivo a Barcellona e se fossi in voi comincerei a controllare tutti i consolati per sicurezza. Io ho votato 5S speriamo bene.

    RispondiElimina
  9. Non capisco cosa aspettano ANCORA a rendere il voto ELETTRONICO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari. Sarebbe super veloce, non costerebbe nulla... Io non lo vorrei nemmeno segreto! È una gran cazzata!

      Elimina
    2. e poi come li fanno i brogli?

      Elimina
  10. votare e un diritto anche di chi sta allestero e il sistema che porta facilmente a imbrogli pensando al tragitto che fanno le schede per arrivare in italia niente di piu facile perche non si vota nei rispettivi consolati e scrutino le schede in presenza di tutti i partiti come fanno in italia e poi si comunichino i risultati sarebbe troppo semplice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Comunque le schede contraffatte credo siano di chi non ha votato. Se ha guardato il servizio de Le Iene alla gente non arriva proprio a casa la scheda per poter votare.

      Elimina
  11. destra e sinistra per me pari sono............

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Anche secondo me le schede contraffatte sono di quelle persone che non é arrivata la scheda a casa! Io ho dovuto telefonare al consolato perché non l avevo ricevuta e la sono andato a prendere li al consolato.
    La scusa era per il cambio d indirizzo... e mentre ero li ad aspettare altre persone telefonavano x lo stesso motivo!!!
    Gatta ci cova...^^

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.